Luned 27 Maggio09:58:25
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Nuovo parco da 3700 mq dedicato ai cani con due zone in base alla taglia dell’animale

Investimento da circa 8.000 euro. Il Sindaco Gennari: "Regina sempre più pet-friendly"

Attualità Cattolica | 16:32 - 10 Aprile 2019 Nuovo sgambatoio da eseguire in "Area Querce" Nuovo sgambatoio da eseguire in "Area Querce".

La realizzazione di una nuova area di sgambamento per cani è stata, martedì 9 aprile, argomento al vaglio della Giunta Comunale di Cattolica. Si sono illustrate le varie proposte arrivate a Palazzo Mancini da associazioni e gruppi di cittadini volontari, considerate tutte meritevoli di interesse. Esaminando peculiarità e costi dei vari elaborati di massima, la Giunta ha dato indirizzo per l’attuazione di un progetto da eseguire in “Area Querce”. Si tratta di una zona nei pressi della Chiesa di San Benedetto, accessibile tramite via Carpignola, via Archimede, via Cabral e da percorsi pedonali che si sviluppano sino a via Pantano, via Macanno e via Francesca da Rimini. Scelta che ha ricevuto anche il sostegno dell'Associazione Albergatori, disponibile a fornire attrezzature per l’“agility dog” che completerebbero l’area con la possibilità di allenare i propri animali domestici. Inoltre, a collaborare per la sua realizzazione anche il contributo volontario di diversi cittadini.
 
A disposizione circa 3.700 mq con una posizione favorevole rispetto al tessuto cittadino. Oltre a questo punto di forza, l’area permette la realizzazione di due distinte zone di sgambamento, da 2.550 mq e da 1.150 mq, dando la possibilità di fruirle anche in base alla dimensione di taglia del cane. Una caratteristica particolare nel suo genere che andrà sicuramente a soddisfare gli amanti dei cani. Una zona piastrellata consentirà l’accesso anche ai diversamente abili ed in prossimità dell’area sono già presenti dei parcheggi pubblici. Previste zone ombreggianti con strutture in legno e tettoie, lampioni e fontanelle da abbeveratoio. Secondo il parere espresso in Giunta dal dirigente Baldino Gaddi, la fruibilità dei nuovi spazi potrebbe avvenire già dal prossimo mese di luglio. Appena pronto, questo nuovo sgambatoio “alleggerirebbe” anche la pressione sul Parco della Pace. L’area assumerebbe importanza non solo per la città di Cattolica, ma anche per i turisti e per i comuni limitrofi, trovandosi in una zona appena fuori dal centro abitato ma accessibile tramite i vari percorsi pedonali, ciclabili ed automobilistici. Tutto ciò a fronte di un investimento di circa 8.000 euro comprensivi di Iva.
 
“Siamo un comunità che accoglie – ha commentato il Sindaco Mariano Gennari - e per questo vogliamo essere una città ancora più pet-friendly. Gli animali domestici sono membri a tutti gli effetti delle famiglie. Siamo convinti che attraverso questa nuova area daremo la possibilità a cittadini e turisti di trascorrere del tempo in tranquillità con i loro amici a quattro zampe”. Gli fa eco Massimo Cavalieri, presidente dell'Associazione Albergatori di Cattolica, che sottolinea come “sempre più turisti chiedono aree attrezzate dove poter portare il proprio cane. Questa scelta dell'Amministrazione ci sembra la più calzante e siamo pronti a sostenerla per offrire un ulteriore servizio di qualità ai nostri clienti”.