Luned́ 21 Ottobre18:28:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket giovanile, l'Under 18 dei Crabs trafitta dal Campus Piemonte all'esordio della seconda fase

Larga sconfitta della squadra di Maghelli: 68-103. La squadra di Toprino e

Sport Rimini | 15:23 - 09 Aprile 2019 Il coach dell'Under 18 dei Crabs Andrea Maghelli Il coach dell'Under 18 dei Crabs Andrea Maghelli.


Arriva una prima sconfitta nella seconda fase per l'Under 18 dei Crabs contro il Campus Piemonte per 68-103. La partita si presentava come difficile e così è stata. La squadra di Torino si è classificata seconda nel girone del Piemonte, dopo aver perso una sola partita in tutto il campionato, posizionandosi subito dopo a Pallacanestro Varese.

E' Torino a trovare il primo allungo (6 – 11 a 5’03”). La squadra di Maghelli inizia ad andare in confusione, arrivano un paio di palle perse banali che permettono agli ospiti di aumentare il distacco.

Nel secondo quarto arriva la reazione dei Granchi, la tripla di Del Fabbro risveglia i compagni che trovano la determinazione giusta per continuare a lottare. L’entrata in campo di Montanari e Ferrari fa la differenza nella metà campo difensiva: rimbalzi e palle recuperate si trasformano in giocate decisive (22 – 30 con 7’43” da giocare). Nessuna delle due squadre vuole mollare le redini della gara, Torino cerca di mantenere il vantaggio acquisito, ma i riminesi si affidano a Mazzotti che prima mette la bomba del -5, poi recupera palla e appoggia il canestro del 30 a 33. La partita continua in perfetta parità, a tre minuti dalla fine è un indomito Montanari (12 punti con 100% da tutte le posizioni) a mettere la tripla dall’angolo che porta al -1 dei Crabs (35 – 36), ed è sempre lui nell’azione successiva a firmare il sorpasso con un gioco da tre punti (fallo, buono il canestro e libero aggiuntivo messo a segno). Le energie spese per la rimonta iniziano a farsi sentire, i Granchi iniziano ad essere stanchi, esauriscono il bonus e mandano spesso in lunetta i piemontesi, che rientrano negli spogliatoi con 5 punti di vantaggio.


Nella ripresa i Crabs sembrano contratti, l’adrenalina della seconda frazione è svanita mentre Torino rientra in campo con una difesa asfissiante che costringe i Granchi a trovare soluzioni complicate e poco efficaci. In meno di 10 minuti si vanifica tutto ciò che di buono era stato fatto, e mentre le energie diminuiscono aumenta lo sconforto. Sono 17 i punti che separano le due squadre e per recuperarli servirebbero i Granchi nelle migliori condizioni.
Nell’ultimo quarto la stanchezza sia fisica che mentale condiziona la prestazione dei riminesi, la difesa lascia troppo spazio agli avversari mentre in attacco ci si limita ai tiri dalla lunga distanza.
Ora si pensa già al prossimo incontro, in programma lunedì 15 aprile ore 19:30 a Roma contro Valmontone, squadra già affrontata nella prima fase con cui i Crabs hanno vinto la gara di andata in casa ma si sono dovuti arrendere nella sfida di ritorno.

“Dobbiamo esser più concentrati, rilassati e disinvolti. Dobbiamo limitare le palle perse e sfruttare meglio le occasioni che ci creiamo. Stiamo giocando una fase importante, incontreremo squadre sempre più forti e abituate a sfide di alto livello. Noi possiamo dire la nostra, ma dobbiamo essere più convinti e decisi, poi i risultati e le soddisfazioni arriveranno” dice coach Andrea Maghelli

Crabs: Rosario Cruz 3 (1/2, 0/3, 1/1), Cesarini n.e., Del Fabbro 9 (3/4, 1/4, 0/0), Veroni n.e., Rossi 12 (3/7, 0/2, 6/8), Lonfernini n.e., Giorgi n.e., Ferrari 11 (4/7, 0/1, 3/5), Mazzotti 15 (6/10, 1/3, 0/0), Tongue 0 (0/2, 0/0, 0/0), Maralossou 6 (3/7, 0/1, 0/2), Montanari 12 (4/4, 1/1, 1/1). All: Maghelli, Luongo, Daccico.
PARZIALI: 13 – 25, 42 – 47, 50 – 67