Luned 17 Giugno08:04:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Demolizioni in via XIX ottobre a Riccione, per realizzare la nuova pista ciclabile e il marciapiede

Il nuovo marciapiede andrà a congiungersi con viale San Martino. Atteso il bando di gara per i lavori

Attualità Riccione | 13:58 - 08 Aprile 2019 Lavori in via XIX ottobre a Riccione Lavori in via XIX ottobre a Riccione.

La Giunta Comunale di Riccione ha dato il via libera al progetto definitivo-esecutivo per intervenire, nel cantiere di prolungamento di viale XIX Ottobre, in parte dell’edificio presente nella sottostazione elettrica. Sarà demolita la parte terminale delle campate dello stabile, alto 18 metri, intervento necessario per consentire la prosecuzione del progetto che, oltre al prolungamento, prevede lo sfondamento del viale per consentire la realizzazione di un nuovo tracciato, dotato di pista ciclabile e marciapiede, lungo 650 metri, di cui 250 all’interno della zona di RFI, e che andrà a congiungersi con viale San Marino, a monte della ferrovia per intersecarsi con viale Limentani e terminare in via Giovanni da Verazzano. 

Con l’approvazione del progetto definitivo – esecutivo, il prossimo passo sarà l’indizione della gara per dare il via ai lavori. Il primo stralcio propedeutico all’intervento, e di competenza di RFI, consistente nello spostamento dei binari e dei sottoservizi interferenti al nuovo asse viario, è in fase di completamento. Sono terminati inoltre i lavori al nuovo fabbricato adibito alla rimessa di carrelli, deposito e servizi per il personale. In questo modo prosegue l’iter necessario alla realizzazione dell’opera che, si ricorda prevede anche la costruzione di due rotonde tra viale Limentani e via Giovanni da Verazzano e tra i viali San Martino e Limentani. 

"Un’opera di grande infrastrutturazione inserita nel piano triennale dei lavori pubblici per dare una definitiva risposta alla riorganizzazione della viabilità in una parte della città che, soprattutto durante la stagione estiva, presenta problematiche legate al traffico per la grande affluenza di veicoli", spiega l'amministrazione comunale di Riccione.