Giovedý 20 Giugno20:28:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Resta invalido dopo l’intervento chiede risarcimento record

Operaio 37enne residente a Rimini vuole un milione e mezzo di euro dall'Usl

Cronaca Rimini | 07:51 - 08 Aprile 2019 Intervento chirurgico, foto di repertorio Intervento chirurgico, foto di repertorio.

Da un mal di schiena dovuto ad una seria lombosciatalgia, all'invalidità permanente al 50%, ora chiede i danni all'Azienda ospedaliera Universitaria di Ferrara. Protagonista della vicenda, come riporta la stampa locale, è un riminese che, oltre dieci anni fa, aveva subito un intervento "di routine" a Ferrara, uscendone messo peggio di prima. I problemi di salute si sono aggravati a tal punto da dover ricorrere all'uso di una sedia a rotelle, essendo per lui molto difficile deambulare in modo autonomo. Inoltre la situazione, oltre ad avergli fatto perdere il lavoro, lo ha portato in uno stato di grave prostrazione psicologica, E' partita così una battaglia legale. Il giudice del Tribunale di Ferrara ha evidenziato una condotta "colposa da parte dei sanitari". La richiesta del riminese, tramite i suoi legali Marco e Monica Lunedei, è di un risarcimento di oltre un milione e mezzo di euro.