Sabato 14 Dicembre22:42:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, weekend verso il tutto esaurito, in attesa dei ponti di Pasqua

Gnassi "il nostro sistema di accoglienza si fa trovare pronto a registrare grandi numeri"

Turismo Rimini | 12:13 - 05 Aprile 2019 Lungomare di Rimini Lungomare di Rimini.

Dai concerti di Luca Carboni e Loredana Berté, al ritorno, dopo un anno e mezzo, del raduno religioso di ‘Rinnovamento dello spirito’ con i suoi 14mila partecipanti. E poi ancora l’assemblea annuale della Gran Loggia, che anche in questa edizione riunisce a Rimini tutte le logge del Grande Oriente d’Italia, fino all’evento con il guru della formazione finanziaria Alfio Bardolla, che poterà alla fiera di Rimini migliaia di presenze, e poi ancora i campionati europei di taekwondo all'RDS stadium con le sue 6mila presenze turistiche. Si annuncia un weekend verso il tutto esaurito nella città di Rimini.

“Se il 2019 è stato definito l’anno dei ‘ponti’ – commenta il Sindaco Andrea Gnassi – possiamo dire che per Rimini quello alle porte può essere considerato come una sorta di ponte in più: un weekend eccezionale in cui il nostro sistema di accoglienza si fa trovare pronto a registrare grandi numeri insieme a proposte immateriali uniche e una città che conferma, in chiave attrattiva, la dinamicità di un territorio in cui gli eventi e la proposta di ‘esperienze’ si intrecciano con la rigenerazione e la riqualificazione degli spazi. Un bell’avvio di stagione che continuerà nei prossimi weekend potendo contare su altri importanti raduni religioni (dalla fraternità, agli universitari fino ai lavoratori di Comunione e liberazione) così come sui primi eventi sulla spiaggia, come nel caso Paganello, che si appresta a festeggiare una edizione straordinaria per numero di squadre iscritte".

"Le richieste sono tante aprile - commenta Antonio Carasso di Rimini Reservation -. Su booking gli alberghi di Rimini registrano per questo weekend l'85% di riempimento, sicuramente un bel modo per guardare verso Pasqua e Pasquetta, che quest'anno cadono tardi, il 21 e 22 aprile,  seguiti da due giorni lavorativi fino al 25 aprile, che cade di giovedì e c’è già richiesta per chi sta valutando di fare il ponte «Pasqua + 25 aprile» con praticamente dai 6 agli 8 giorni di vacanza a disposizione. Senza dimenticare i prossimi raduni di comunione e liberazione alle porte”.