Gioved 27 Giugno10:48:23
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini Calcio, Candido a riposo per un affaticamento, aggregato l'attaccante 2001 Osayande

Possibili novità per Bergamo in ogni reparto. La cabala è coi biancorossi: mai ko negli otto precedenti

Sport Rimini | 19:15 - 03 Aprile 2019 Roberto Candido è rimasto mercoledì precauzionalmente a riposo Roberto Candido è rimasto mercoledì precauzionalmente a riposo.

Doppia seduta mercoledì per il Rimini allo stadio Romeo Neri. Parte in gran parte atletica al mattino, tecnico tattica con schemi e partita a metà campo al pomeriggio a metà campo. Da quanto si è visto sia martedì sia mercoledì potrebbero esserci novità nello scacchiere rispetto all'ultima partita. Il tecnico Petrone nella formazione dei titolari ha provato Bandini nella linea difensiva al posto di Venturini, Palma al fianco di Alimi e complice l'assenza di Candido - alle prese con un affaticamento muscolare - Piccioni e Buonaventura con Kalombo alle spalle di Volpe. Arlotti è stato chierato dalla parte opposta. Giovedì nella partitella di metà settimana se ne saprà di più.
La novità è che per la prima volta aggregati due  giovani attaccanti della squadra Berretti allenata da Giordano Cinquetti: al mattino Filippo Stella e al pomeriggio Osagie Osayande, entrambi classe 2001. Osayande (13 gol) non è escluso che venga convocato per domenica nella trasferta di Bergamo contro l'Albinoleffe (arbitro del match Mattia Pascarella di Nocera Inferiore, assistenti Santi-Lenza), match chiave per la salvezza.

QUI ALBINOLEFFE E' in grande salute la squadra di Marcolini, che contro il Rimini cerca il successo per fare un passo verso la salvezza; gli innesti di gennaio hanno alzato il tasso di qualità della squadra. Bomber Cori ha segnato sei gol di cui quattro sono arrivati dal dischetto (uno lo ha sbagliato nel ko interno per 1-2 contro il Teramo, Gelli in gol sulla ribattuta) e tre di essi sono stati pesantissimi: sono valsi i colpacci a Renate e Ravenna e il pareggio in casa con l'Albinoleffe. Uno dei pilastri (l'esperto Genevier) non ci sarà così come Gonzi, mentre dovrebbe rientrare Mondonico nella linea difensiva a tre, sulla destra.

LA CABALA A far sperare la squadra biancorossa c'è la cabala: in nessuno degli otto precedenti, infatti, la formazione seriana è riuscita ad avere la meglio della compagine biancorossa. Quattro pareggi e quattro sconfitte il bilancio fino a questo momento. All'andata, nel match disputato al "Romeo Neri", era finita 3-2 per i romagnoli.
Stefano Ferri