Giovedý 17 Ottobre22:47:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Preso quarto e ultimo componente della 'Banda dei parcometri': colpi anche a Rimini e Riccione

38enne estradato dalla Romania, arrestato dai Carabinieri all'arrivo in Italia

Cronaca Rimini | 11:29 - 03 Aprile 2019 Venivano presi di mira i parcometri forandoli con un trapano Venivano presi di mira i parcometri forandoli con un trapano.

Preso il quarto uomo della banda che nel 2017 perpetrò molteplici furti ai parcometri del centro-nord Italia ( QUI la notizia). L'arresto martedì pomeriggio all'aeroporto di Ciampino da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Osimo, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere del gip di Ancona: si tratta di un 38enne romeno, con precedenti, accusato associazione per delinquere finalizzata ai furti in danno di parcometri. Da maggio a ottobre 2017 il gruppo aveva messo a segno una serie di colpi nelle Marche, Abruzzo, Emilia Romagna, Toscana, Veneto e Lombardia: 12 quelli addebitati all'arrestato. Le indagini erano partite dopo che a Sirolo un dipendente comunale aveva denunciato il danneggiamento di 5 parcometri installati. Altri furti sono stati messi a segno a Pietrasanta (Lucca), Riccione (Rimini), Lugo (Ravenna), Cesenatico (Forlì Cesena). Il danno complessivo causato dalla banda negli assalti, danneggiamenti e furti ai suddetti parcometri ammonta a 35.000 mila euro circa. La banda arrivava al contenitore dei soldi dopo avere forato con il trapano il box del parcometro. Tre componenti erano stati arrestati il 31 ottobre 2017, il 38enne era riuscito a far perdere le proprie tracce. Destinatario di mandato di arresto europeo, è stato fermato il 4 marzo in Romania durante un controllo di polizia e trattenuto per essere poi estradato in Italia. Ora è rinchiuso nel carcere di Rebibbia.