Luned́ 18 Novembre21:21:50
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Un viaggio nella storia della musica con Vittorio De Scalzi al teatro Astra di Bellaria

Sul palco, con il musicista e compositore fondatore dei New Trolls, anche l'attore Zap Mangusta

Eventi Bellaria Igea Marina | 14:58 - 02 Aprile 2019 Vittorio De Scalzi (in gallery Zap Mangusta) Vittorio De Scalzi (in gallery Zap Mangusta).

Il 7 Aprile alle 21 il Teatro Astra (via Paolo Guidi 77/e) di Bellaria Igea Marina ospita “Dica 33!” di e con Zap Mangusta e Vittorio de Scalzi, settima e ultima proposta della stagione di prosa 2018/2019

Gli Anni ‘60 hanno rappresentato un periodo rivoluzionario: una febbre improvvisa ha pervaso il corpo di tutte le istituzioni e la musica fu sintomo e agente dei profondi mutamenti che in quegli anni si registrarono a livello planetario e che modificarono radicalmente la società. Fu la musica a far salire i giri, facendo esplodere la febbre del cambiamento: a quella febbre lo spettacolo vuole dare una spiegazione. Dica 33! è dunque un’istantanea degli anni fondamentali della nostra storia e degli album che più l’hanno contagiata: da Seargeant Pepper a Woodstock, da Bob Dylan a Jimy Hendrix, da “Concerto grosso” e “Tutti morimmo a stento” di Fabrizio De André.

Zap Mangusta ha diretto in teatro attori del calibro di Walter Chiari, Eros Pagni, è autore televisivo per Rai e Mediaset. È attore, conduttore radiofonico e scrittore. 

Vittorio De Scalzi è un cantante polistrumentista e compositore italiano, conosciuto per aver fondato il gruppo musicale di rock progressivo dei New Trolls, per i quali scrive molti dei testi di successo. Ha all’attivo collaborazioni con Fabrizio De Andrè, il poeta Riccardo Mannerini , Mina, Ornella Vanoni, Anna Oxa e Umberto Bindi. In qualità di tastierista e cantante dei New Trolls, De Scalzi ha partecipato a sette edizioni del Festival di Sanremo.