Gioved 27 Giugno11:05:10
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO Donna si dà fuoco in tribunale a Rimini, avvocato la salva

Una 58enne albanese ha protestato contro lo stato della giustizia in Italia, è ora in ospedale ma non in pericolo di vita

Cronaca Rimini | 12:19 - 02 Aprile 2019

Una donna di 58 anni è stata ricoverata all'ospedale di Rimini con ustioni sulla parte alta del corpo, dopo essersi data fuoco in Tribunale, intorno alle 10 di martedì 2 aprile, per motivi ancora da accertare. Cittadina albanese, si trovava al primo piano dell'edificio, davanti alle cancellerie civili, quando ha iniziato ad agitarsi, urlando "la giustizia in Italia non è giusta". Poi ha preso un accendino dalla borsa e si è data fuoco, avvicinando la fiamma al giubbotto di nylon, che è bruciato velocemente. E' stata subito soccorsa da un avvocato che si trovava vicino. A mani nude l'uomo ha aiutato la 58enne a togliersi il giaccone. Sono intervenuti i Carabinieri, una Volante della Polizia di Stato e il 118. Secondo la ricostruzione dei fatti, la donna lamenterebbe una serie di vessazioni nei confronti della figlia, per cui avrebbe presentato diverse denunce, al momento senza risultato. Non è in pericolo di vita.