Marted́ 17 Settembre07:24:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Campi da tennis e pista di atletica leggera, nuovi lavori a Santarcangelo per 450mila euro

In sostituzione la struttura geodetica, le pressostatiche e i fari per l’illuminazione. Lavori anche alla pista di atletica

Attualità Santarcangelo di Romagna | 14:56 - 01 Aprile 2019 Nuovo campo da tennis Nuovo campo da tennis.

Nuovi lavori in vista per i campi da tennis e la pista di atletica leggera nel centro sportivo di via della Resistenza: interventi di manutenzione straordinaria, miglioramento sismico, efficientamento energetico, messa a norma e in sicurezza degli impianti in dotazione al circolo. Grazie al contributo regionale di 225mila euro e all’impegno diretto del Circolo tennis per una somma di pari importo, infatti, è prevista la sostituzione dei palloni pressostatici in tre campi da tennis e la sostituzione della struttura geodetica del campo polivalente con strutture di terza generazione ad altissimo contenimento energetico. L’intervento comprende anche la sostituzione dei generatori di calore e dei fari di illuminazione, lavori di manutenzione straordinaria della pista di atletica leggera (per 80mila euro circa) e la sistemazione dei vialetti.

L’accordo raggiunto fra Amministrazione comunale e associazione sportiva Circolo Tennis Casalboni ha permesso di accedere ai contributi della Regione Emilia-Romagna per finanziare progetti finalizzati alla riqualificazione e al miglioramento del patrimonio impiantistico sportivo regionale. Il restante 50% del costo dei lavori sarà invece sostenuto dall’associazione sportiva dilettantistica “Circolo tennis Marino Casalboni”, attraverso l’accensione di un mutuo con il credito sportivo che dovrà essere garantito da una fidejussione dell’Amministrazione comunale.
 
Dopo le opere che hanno interessato la palazzina che ospita gli spogliatoi, l’ambulatorio infermieristico, gli uffici, i servizi e le due sale per la somministrazione di alimenti e bevande, l’avvio dei lavori del nuovo intervento è previsto per i primi mesi del 2020, una volta concluso l’iter per l’affidamento.