Venerd́ 19 Luglio05:11:21
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: Rivazzurra Miramare, tre punti d'oro salvezza con l'Athletic Poggio (1-0)

Magnifica rete di Montanari che, splendidamente servito da Tamburini, incrocia di sinistro e mette la palla sotto l’incrocio opposto

Sport VillaVerucchio | 17:20 - 31 Marzo 2019 Un undici del Rivazzurra Miramare Un undici del Rivazzurra Miramare.

RIVAZZURRA MIRAMARE: Pellicioni, Amadori, Giuliano, Casadei, Mignani, Casali (70' Bernardi); Mularoni, Zamagni; Montanari (90' Asioli), Tamburini (73' Pivi Enea), Celli (76' Sulpizio).
In panchina: Rosa, Pauri, Pivi Emanuele, Gaido, Venturi. All. Morolli. 
AT.POGGIO: Sebastiani, Depaoli (87' De Paoli), Ceccarini (73' Baschetti), Valentini (65' Pugliese), Astolfi, Pagliarani; Fontana, Succi; Della Marchina, Gacovicaj, Zaghini.
In panchina: Montagna, Cupioli, Bernucci, Carichini, Manfroni. All. Damato.
ARBITRO: Cereti di Cesena.
RETI: 44' Montanari.
NOTE: espulso Giuliano al 63', ammoniti Amadori, Mularoni, Montanari, Tamburini, Celli, Valentini, Zaghini, Astolfi, Pugliese.

Tre punti salvezza per il Rivazzurra-Miramare nello scontro diretto con l'Athletic Poggio. La squadra di casa costruisce la prima palla gol su punizione con Tamburini, ma Sebastiani ci mette una pezza e devia in angolo. Passano solo cinque minuti ed è ancora Tamburini a rendersi pericoloso, Astolfi recupera e salva i suoi. Al 39’ ancora i locali pericolosi con Magnani che su punizione centra la porta, ma non sorprende Sebastiani. Al 44’ i locali passano in vantaggio con una magnifica rete di Montanari che, splendidamente servito da Tamburini, incrocia di sinistro e mette la palla sotto l’incrocio opposto.

Il secondo tempo è sulla falsa riga del primo, con i locali che mettono in campo più fame di punti e voglia di risultato, giocando con grinta e qualità, anche dopo l’espulsione di Giuliano, al 18’ della ripresa, il quale colpevolmente reagisce a gioco fermo a qualche parole di troppo da parte di Astolfi. Provano Della Marchina e Astolfi a pareggiare i conti, ma l’occasione da gol più ghiotta è sui piedi di Asioli, che recuperata una bella palla si invola da solo verso la porta. Sebastiani è bravo e ribatte la sua conclusione con i piedi.