Giovedý 17 Ottobre23:59:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ristoratore riminese si beffa del fisco con scontrini tarocchi: scoperto dalla Finanza

I finanzieri, dopo le verifiche fiscali, hanno quantificato in 850 le ricevute false consegnate a ignari clienti

Cronaca Rimini | 13:09 - 30 Marzo 2019 scontrino (foto di repertorio) scontrino (foto di repertorio).

Durante i controlli effettuati per il contrasto al lavoro nero, la Guardia di Finanza ha scoperto l'utilizzo di false ricevute fiscali da parte di un ristoratore di Rimini. Durante i controlli in primis i finanzieri hanno rilevato tre mancate emissioni di ricevute per oltre 300 euro di incassi. Ma approfondendo gli accertamenti è emerso che il ristoratore utilizzasse bollettari di ricevute fiscali simili a quelli regolari, ma appunto falsi. A seguito di verifica della gestione contabile, i finanzieri hanno quantificato in 850 le ricevute false consegnate a ignari clienti, convinti della validità del documento fiscale.