Giovedý 27 Giugno11:16:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

A Verucchio il nido chiuderà il 31 luglio, prolungata di un mese l’apertura del servizio

Invece che chiudere come sempre a fine giugno, una risposta immediata alle esigenze dei cittadini

Attualità Verucchio | 11:04 - 29 Marzo 2019 Asilo di Verucchio Asilo di Verucchio.

Verucchio prolunga il servizio Nido, che quest’anno si protrarrà fino al 31 luglio invece che chiudersi come sempre nel mese di giugno. Fornendo una risposta immediata e concreta a un’esigenza molto sentita in una società sempre più caotica, con ritmi di vita frenetici e genitori impegnati quotidianamente al lavoro che hanno portato il Comune anche a mettere in cantiere un servizio di trasporto scolastico aggiuntivo da Villa Verucchio al capoluogo per i piccoli della scuola primaria.

Un servizio a misura di famiglia

A un sondaggio esplorativo dell’amministrazione hanno risposto positivamente 23 famiglie e gli uffici si sono quindi messi al lavoro per reperire le risorse necessarie ad attivare un’ulteriore opportunità sul territorio: una sezione mista che possa accogliere ogni richiesta e garantisca allo stesso tempo il rapporto numerico adulto/bambini previsto dalla direttiva 1564/2017. 

Le risorse sono state individuate nel Fondo Nazionale per il sistema integrato di educazione e istruzione per il 2018 e previste in una delibera di giunta regionale del novembre dello stesso anno che promuove “interventi innovativi volti a sostenere azioni di incremento di flessibilità organizzativa, di coinvolgimento delle famiglie e azioni di progettazione educativa e sostegno organizzativo rivolte ai poli per l’infanzia”.

Un mese in più e mensa per 27

Il costo complessivo per attivare il prolungamento del servizio è poco meno di 15.000 euro: circa 10.000 per le educatrici, due a tempo pieno per tutto luglio, una per i 12 giorni previsti nella seconda metà di luglio (dall’1 al 15 l’educatrice sarà una dipendente comunale) e un’ausiliaria per l’intero mese. Per i 27 pasti giornalieri di servizio mensa per i bimbi e le stesse educatrici occorreranno invece 2.670 euro più iva.