Gioved 24 Ottobre02:37:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Più telecamere di sorveglianza a Rimini, la Giunta Comunale dà l'ok

Un progetto che candidato presso la Regione Emilia Romagna per il cofinanziamento, avrà un costo complessivo di 140.000 euro

Attualità Rimini | 12:52 - 28 Marzo 2019 Telecamera di videosorveglianza (foto di repertorio) Telecamera di videosorveglianza (foto di repertorio).

Dopo l’attivazione di 31 nuove tra centro, zona mare, fascia collinare e marina, l’Amministrazione comunale di Rimini intende proseguire nel completamento e potenziamento della videosorveglianza cittadina.

La Giunta comunale ha infatti approvato nell’ultima seduta una variazione di bilancio per il finanziamento dell’implementazione della videosorveglianza cittadina mediante un accordo di programma cofinanziato dalla Regione grazie ai fondi previsti dalla legge regionale 24/2003. Un’opportunità di cofinanziamento già raccolta sia nel 2017 che nel 2018 e che ha consentito con la realizzazione di importanti progetti, un vero e proprio salto di qualità in tema di sicurezza urbana nel territorio comunale.

Con questo atto amministrativo, la Giunta comunale consente ora di proseguire nell’ implementare il sistema degli impianti di videosorveglianza cittadina mediante l'installazione di nuove telecamere nel sedime del forese allo scopo di presidiare ancor meglio gli accessi del territorio comunale. Un progetto che candidato presso la Regione Emilia Romagna per il cofinanziamento, avrà un costo complessivo di 140.000 euro, con una possibile quota finanziata dalla Regione che potrà arrivare al 70% del valore complessivo, mentre la rimanente – ora finanziata con la variazione di bilancio - sarà in carico al Comune di Rimini.

Come noto i sistemi di videosorveglianza da parte degli enti locali hanno via via acquistato esponenzialmente un ruolo strategico fondamentale nell’attività per la tutela della sicurezza dei cittadini e dei centri urbani, accrescendo le forme di difesa, controllo e deterrenza di fenomeni criminosi e vandalici attraverso l'uso delle telecamere.

Costitute le premesse economico – finanziarie con l’individuazione delle risorse, nei prossimi giorni sarà completato nel dettaglio individuando luoghi, modalità e tecnologie, il nuovo progetto di implementazione del sistema di videosorveglianza cittadino che, con le altre azioni in programma, rivestirà carattere di priorità nell’azione di tutela della comunità riminese. In particolare, sarà sulle nuove opportunità che lo sviluppo tecnologico in costante evoluzione permette, che si incentrerà la ricerca delle migliori apparecchiature tecnologicamente più avanzate