Marted́ 22 Ottobre06:56:30
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Raccolta rifiuti, prime novità nel 'porta a porta' per Verucchio

Aumentano i passaggi di raccolta per pannolini e pannoloni, contenitori meno ingombranti per chi vive in piccole metrature

Attualità Verucchio | 15:50 - 27 Marzo 2019 Raccolta rifiuti porta a porta (foto di repertorio) Raccolta rifiuti porta a porta (foto di repertorio).

Come anticipato in occasione della presentazione dell’avvio della nuova raccolta dei rifiuti con il sistema “porta a porta” nella porzione di capoluogo che si sviluppa intorno al centro storico, l’amministrazione comunale di Verucchio insieme ai tecnici di Hera, ha incontrato esercenti e residenti coinvolti in due momenti di confronto separati.
Incontri rivelatisi proficui e costruttivi per portare all’attenzione del gestore e degli amministratori le inevitabili criticità che possono derivare da ogni novità operativa ed iniziare un percorso sulle possibili soluzioni: aspetti quali l’aumento del numero di passaggi di raccolta stradale, la modifica degli orari degli stessi, l’individuazione di piccole aree ecologiche dedicate con bidoni a chiavetta.
Già al termine del doppio confronto sono state invece confermate alcune novità immediatamente operative: in primis l’avvio di un passaggio supplementare per il ritiro di pannolini e pannoloni e la sostituzione dei bidoni consegnati con altri più piccoli per chi abita in residenze di piccole metrature (entrambi i servizi vanno richiesti al servizio ambiente del Comune di Verucchio). In secondo luogo la dotazione agli addetti al ritiro, di biglietti adesivi per comunicazioni sulla qualità del rifiuto esposto. L’occasione è stata anche utile per esporre agli intervenuti le prossime fasi della riorganizzazione del sistema di raccolta rifiuti sull’intero territorio comunale: il posizionamento di cassonetti dedicati alla raccolta degli sfalci e potature, l’avvio del porta a porta nel forese e nella zona artigianale di Villa Verucchio, la sostituzione delle calotte e-gate e della chiavetta attualmente in dotazione e la sostituzione delle coperture dei cassonetti per l’organico con l’obiettivo di migliorarne la qualità.
Appena esaminate le soluzioni elaborate e proposte da Hera, il Comune convocherà ulteriori incontri per proseguire in un percorso condiviso e coordinato: conscio che non esiste un sistema perfetto di raccolta differenziata, è dovere di tutti impegnarsi al massimo per aumentare la quantità e qualità della stessa, ciò non solo per rispondere alle norme vigenti ma per rispetto dell’ambiente e della salute collettiva.