Luned́ 22 Aprile09:36:40
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Lo scrittore Gabriele Romagnoli torna a Pennabilli per presentare il libro 'Senza fine'

Appuntamento sabato 30 marzo alle 17.30 nella sede dell'associazione Tonino Guerra

Eventi Pennabilli | 13:02 - 27 Marzo 2019 Lo scrittore Gabriele Romagnoli torna a Pennabilli per presentare il libro 'Senza fine'

L'associazione Mostra Nazionale d’Antiquariato di Pennabilli organizza, sabato 30 marzo, alle 17:30, il primo di una serie di eventi culturali e di intrattenimento che proseguiranno fino all'estate. Nella splendida location dell'Associazione Tonino Guerra, a Pennabilli, si terrà un'occasione imperdibile per una piacevole chiacchierata: Gabriele Romagnoli (scrittore, giornalista, viaggiatore, inviato per il quotidiano La Stampa a New York e nota firma di La Repubblica e Vanity Fair) presenterà il libro "Senza fine. La meraviglia dell'ultimo amore", edito da Feltrinelli. 

L'autore, che già lo scorso anno, sempre presso l'associazione Tonino Guerra, ci ha mostrato la necessità di viaggiare leggeri, di non portare zavorre e di non essere zavorre ("Coraggio" e "Solo bagaglio a mano" Feltrinelli), ora si cimenta con quello che apparentemente è il suo opposto: il desiderio di fermarsi, la certezza di non voler avere altro e di non voler essere altro. 

Se il primo amore è «un universo, un enigma, un lungo aspettami e torno», è possibile -si chiede Romagnoli- raccontare l'approdo, la fine del viaggio, la certezza di essere «in un luogo da cui non vorrò andarmene al risveglio» ? Il libro è, in sintesi, una guida per capire quando è arrivata la fine del viaggio e il momento di fermarsi. 

"La prima convivenza, o matrimonio, è più facile sbagliarla che azzeccarla: non per responsabilità altrui, ma propria. Non conosciamo a fondo, o non vogliamo riconoscere, le nostre necessità e i nostri desideri, non sappiamo da chi vogliamo tornare la sera o chi ci dispiacerà lasciare al mattino, perché non conosciamo o riconosciamo ancora noi stessi".  Gli ultimi amori, invece, hanno questo in comune, la consapevolezza di aver trovato nell'altro la certezza di quello che si è. Questo testo è recensito su La Stampa come "un'ode all'amore, quello vero, quello che risolve, che ci risolve e chiude un cerchio dedicato al tema della vita, degli ostacoli e della conoscenza di se stessi . 

l primo amore è un mito, l’inizio dell’avventura. L’ultimo amore è una possibile salvezza: riaccende la gioia, riscatta la sofferenza, dà un senso perfino agli errori precedenti. 

L'ultimo amore, in definitiva, che sia una donna incontrata per caso o la riscoperta della donna che da sempre si ha accanto, potrebbe condurci a ritrovare quel che si è smarrito: la concezione di sé. Ritrovarla, finché c'è tempo, è l'unica salvezza. "Non è finita finché ricominci" e l'impossibile potrebbe diventare un'eventualità, il segreto, sostiene Romagnoli, è essere determinati nel mettere in gioco la nostra maturità, ritrovando "la serietà che da bambini si metteva nei giochi". 

Sarà moderatore dell'evento Paola Saluzzi, giornalista e volto familiare al pubblico televisivo, per quasi vent'anni in Rai, dove ha esordito nel 1987 collaborando alla trasmissione "Viaggio intorno all'uomo" di Sergio Zavoli. 

Con questo incontro primaverile, tutto dedicato all'amore, si dà avvio ad una serie di iniziative intraprese dell'associazione Pennabilli Antiquariato, che faranno da cornice alla celebre rassegna dedicata all'arte antiquaria, che quest'anno a luglio, giunge alla  49ma edizione. L'evento è ad ingresso gratuito. 

Questo appuntamento, è anche spunto per una visita al borgo medievale di Pennabilli, culla dei Malatesta, e per una passeggiata rigenerante al museo diffuso i Luoghi dell'Anima, ideato dal maestro Tonino Guerra ed infine, un'immersione nel verde paesaggio incontaminato della Valmarecchia per godere della fioritura delle piante da frutto disseminate nelle campagne.