Marted 23 Aprile16:31:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio C, mister Martini verso l'esonero: difficile il ritorno di Acori, si punta su un quarto allenatore

La media del tecnico è di 0,83, con Acori 1,15. La squadra è in caduta libera: Cuttone e Petrone in pole

Sport Rimini | 12:44 - 25 Marzo 2019 Marco Martini allenatore del Rimini con il presidente Grassi Marco Martini allenatore del Rimini con il presidente Grassi.

Dopo il ko per 3-0 a Verona la sorte di Marco Martini è segnata. Da quanto filtra, martedì a dirigere l'allenamento ci sarà un nuovo tecnico. Difficilmente sarà Leo Acori, che tornerebbe di buon grado per una missione disperata, e che avrebbe il compito facilitato dalla conoscenza della squadra, dei suoi pregi (pochi) e dei sui difetti (tanti). Più facile che sia un quarto tecnico e il più indiziato appare Agatino Cuttone, uno che in queste situazioni si è già trovato a Santarcangelo e a Fano, due delle ultime squadre che ha allenato. Si sussurra anche di Mario Petrone. Di certo ci vuole un tecnico esperto, che concentri nelle sue mani tutto e blindi la squadra. Vedremo. Di certo atteggiamenti orgogliosi del presidente in questo momento non hanno ragione di esistere per salvare il salvabile. Il presidente Grassi ha giocato col fuoco: ha silurato Acori senza un motivo, o meglio perché la squadra non giocava col modulo che secondo Grassi era più efficace, con l'accusa che il Rimini esprimeva un calcio poco divertente. Ebbene, si è affidato ad un debuttante assoluto come Martini col risultato che ci ritroviamo con una squadra che ha ha peggiorato la cifra della qualità del suo gioco, in crisi di identità, che da una media di 1,15 punti a partita è scesa a 0,83; che in casa da 2,33 è passata a un punto migliorando solo in maniera impercettibile il cammino esterno (da 0,33 a 0,6) segnando complessivamente 6 gol e subendone 14 contro gli 8 fatti e i 14 dello score di Acori. Morale della favola: il Rimini è penultimo (il Fano ultimo ha una partita in meno e domenica è di scena al Neri) e rischia di non centrare la salvezza diretta.
ste.fe.