Marted 20 Agosto01:37:44
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket giovanile, Crabs Under 20 al quarto posto del torneo EYBL

Il club pizzica RBR e Santarcangelo: 'Ci hanno negato Moffa e altri giocatori: si sarebbe potuto fare di più'

Sport Rimini | 12:27 - 25 Marzo 2019 La squadra dei Crabs Under 20 La squadra dei Crabs Under 20.

I Crabs Under 20 hanno chiuso al quarto posto il torneo EYBL. Alla vigilia nessuno avrebbe pensato che i ragazzi di Firic e Maghelli sarebbero arrivati così in alto. Il rammarico del club però prende il posto della gioia. In una nofra, infatti, il club di Luciano Capiccghioni sottolinea con un pizzico di fortuna e con qualche giocatore si sarebbe potuto fare il miracolo. A cosa si riferscono i Crabs? I Crabs - spiega la nota - avevano chiesto (la società “sorella” vine definita) per questa tre giorni ungherese, Moffa, che come tutti sanno é stato dato in prestito dai Crabs alla società di cui è presidenet Paolo Maggioli e amminsitartotre delegato Paolo Carasso.
"Albergatore Pro ha vinto il suo girone di C1 Gold  e avrebbe potuto fare a meno  per una giornata, senza storia, di un giocatore - è il parere dei Crabs - Con Moffa e qualche altro giocatore che anche Santarcangelo non ha concesso, Rimini avrebbe potuto anche vincere questo europeo, ma ciò non è avvenuto per la scarsa lungimiranza di qualche “tecnico” del cesto. I rapporti fra le due società riminesi non devono interrompersi a causa di qualche tecnico che si frappone a politiche sportive utili a tutto l’ambiente cestistico del riminese. E' bene che i dirigenti tornino a confrontarsi e a rilanciare i buoni rapporti. Solo con una fattiva collaborazione lo sport riminese può ambire a risultati lusinghieri. Sarebbe un peccato non farlo - si legge ancora nel comunicato - Possibile che si debba ragionare sempre in termini egoistici e mai collaborativi? Poi non lamentiamoci che lo sport in generale sta morendo in questa città che è allo sbando. Nonostante tutto c’é la grandissima soddisfazione della dirigenza Crabs di aver portato Rimini a tornare ad essere protagonista nel basket giovanile europeo".