Gioved 25 Aprile09:20:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio 1a Cat: doppietta di Depaoli, sorride l'Athletic Poggio. Bakia battuto 2-0

Le due reti arrivano entrambe su calci piazzati, gara già chiusa dopo 17 minuti

Sport Poggio Torriana | 17:11 - 24 Marzo 2019 Una formazione dell'Athletic Poggio 2018-19 Una formazione dell'Athletic Poggio 2018-19.

ATHLETIC: Sebastiani, Depaoli, Ceccarini (33st Guiducci), Succi, Astolfi, Valentini (36st Carichini), Fontana (18st Cupioli), Bartolini, Della Marchina, Gacovicaj (28st Bernucci), Baschetti (7st Manfroni). 

A disp. Montagna, Pugliese, Zaghini, Cameli. All. Damato

BAKIA: Magnani P., Savadori, Spagnoli T. (16st Magnani A.), Magnani S. (3st Battistini D.), Ugone, Duraccio, Vitalino (27st Vittorio), Battistini M. (13st Milzoni), Agostinelli, Candoli, Mazzarini. 

A disp. Cappelli, Ceccaroni, Faggi, Spagnoli N., Qatja. All. Bertaccini

ARBITRO: Lombardi di Forlì

RETI: 7pt e 14pt Depaoli. 

NOTE: ammoniti Gacovicaj, Cupioli, Sebastiani, Astolfi, Candoli, Magnani S., Milzoni. 

Torna al successo l’Athletic che, dopo tre sconfitte consecutive, supera il Bakia col punteggio di due a zero. Tra le mura amiche solida e concreta la prova offerta dalla truppa di Damato, abile nel chiudere il match nel primo quarto d’ora di gioco grazie alla doppietta del giovane Federico Depaoli.   

Dopo appena novanta secondi di gioco il Bakia si affaccia in avanti col cross di Battistini, sul quale però nessun compagno si catapulta.  Al terzo l’arbitro estrae già il primo cartellino giallo, sventolandolo a Gacovicaj per un irruento fallo sulla trequarti. Al sesto ghiottissima opportunità per i padroni di casa. Fontana e Depaoli manovrano sulla destra lanciando in area Gacovicaj che da dentro l’area serve Succi. Il capitano dei gialloneri calcia da ottima posizione ma Magnani non si fa sorprendere e devia in corner. Dalla bandierina nasce un altro calcio d’angolo, dalla parte opposta, grazie al quale l’Athletic passa in vantaggio. Gacovicaj calcia bene nel mezzo e Depaoli si fa trovare pronto all’appuntamento col gol (1-0).  Al 13esimo Bartolini parte in contropiede, cavalca verso la porta, e la grossa opportunità sembra sfumare in corner. Ma proprio sugli sviluppi del calcio piazzato il Poggio raddoppia sempre con Depaoli, che si fa ancora trova nel posto giusto  al momento giusto (2-0). Per dieci minuti l’Athletic gestisce il gioco senza alcuna difficoltà ma al 23esimo Vitalino suona la carica per i cesenati, con un’azione personale che lo porta a tu per tu con Sebastiani: il portiere dei bernesi si supera con una parata spettacolare. Qualche secondo dopo poi, Ceccarini si rifugia in corner sfiorando l’autogol. Al 24esimo, scampato il pericolo, l’Athletic va vicinissimo al tris col tiro da fuori di Bartolini che esce di poco. Alla mezz’ora punizione per il Bakia, ma la conclusione di Agostinelli viene deviata dalla barriera. Al 44esimo gli ospiti dimezzano lo svantaggio con Vitalino, ma l’arbitro annulla per una carica subita da Sebastiani. Al 46esimo i rossoblu vanno ancora vicini al gol: cross dalla sinistra di Vitalino e colpo di testa di Agostinelli che esce di un nulla. 

Si va al riposo con gli uomini di Damato in vantaggio per due a zero.   

Al rientro in campo il Bakia comincia con evidente spirito propositivo e già al secondo Sebastiani è costretto a distendersi per spedire in corner il bel tiro di Michele Battistini.  Al quarto bel cross dalla destra del neo entrato Davide Battistini, ma l’impatto di testa del suo compagno non risulta vincente. Al quarto d’ora Manfroni sfonda sulla destra e poi serve Della Marchina che calcia, ma il tiro viene deviato in corner. Dagli sviluppi del corner la palla arriva sul destro di Valentini che prova la botta da fuori senza successo. Al 18esimo dalla lunga distanza effettua un tentativo anche Ceccarini, ma la sfera esce abbondantemente. Al 20esimo punizione da posizione invitante per il Bakia. Si incarica della battuta Candoli che calcia direttamente nei guanti di Sebastiani. Al 23esimo Agostinelli tenta il prodigio in area di rigore ammaestrando con classe la palla e calciando al volo, ma la conclusione è debole e non crea grattacapi a Sebastiani.  Al 33esimo Manfroni scatta in profondità e quando sembra potersi involare in solitaria di fronte a Magnani, perde palla.  Al 36esimo Milzoni penetra in area e cade. Per l’arbitro è simulazione e lo ammonisce. Anche Sebastiani riceve il cartellino giallo per un battibecco prolungato. Al 41esimo Candoli salta il neo entrato Guiducci ma proprio quando di fronte a lui non c’è più nessuno si accascia a terra per un fastidioso problema fisico. Al 46esimo clamorosa occasione sprecata dall’Athletic con Manfroni che domina in area avversaria, ma poi perde palla. Sul ribaltamento di fronte, Sebastiani compie un prodigio su Agostinelli, impedendo ai cesenati di riaprire il match.  Al 49esimo ancora Sebastiani toglie le castagne dal fuoco alla sua squadra.
Non c’è più tempo. Finisce due a zero.