Domenica 08 Dicembre02:16:29
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Trc inutilizzato, ignota la data di avvio del servizio: la denuncia del consigliere Sensoli

L'esponente del Movimento 5 Stelle presenta un'interrogazione alla giunta regionale: 'Trc opera dannosa e inutile'

Attualità Rimini | 16:22 - 22 Marzo 2019 Rendering del Trc (fermata stazione ferroviaria di Rimini) Rendering del Trc (fermata stazione ferroviaria di Rimini).

Si rendano noti i tempi di attivazione del Trasporto rapido costiero, la cosiddetta "metromare" tra Rimini e Riccione. Lo chiede Raffaella Sensoli del Movimento 5 stelle, che con un'interrogazione incalza la giunta sullo stato dell'infrastruttura in cantiere dal 2012. "Un'opera non solo inutile, ma dannosa per comunità riminese e causa di spese eccessive ed improduttive- attacca la consigliera M5s- un'infrastruttura massiccia e purtroppo permanente che divide in due la città di Rimini". Era stato annunciato, ricorda la pentastellata, che il TRC sarebbe rimasto in possesso dell'appaltatore fino al 21 gennaio 2019, per poi essere consegnato a Pmr (Patrimonio mobilità della Provincia di Rimini) e successivamente all'Agenzia della Mobilità Romagnola.

"Ci piacerebbe capire quando quest'opera ritenuta inutile e improduttiva per tutti, tranne coloro che l'hanno realizzata, comincerà ad essere messa in servizio. Non è quindi chiaro se il termine del 21 gennaio sia stato rispettato, se quindi a partire da quella data l'infrastruttura sia stata consegnata a Patrimonio mobilità della Provincia di Rimini
e per quale ragione l'appaltatore l'abbia ora in custodia. Dopo 100 milioni di spese, un ventennio di promesse e annunci, anni ed anni di cantieri, espropri, ricorsi, sventramenti e scavi, il TRC è inutilizzato". Sensoli, nell'interrogazione, chiede quindi se il passaggio dell'infrastruttura dall'appaltatore a Patrimonio mobilità della Provincia di Rimini
sia avvenuto o meno "precisando, qualora non sia avvenuto, perché e quando avverrà e, se fosse avvenuto, attraverso quale atto nel frattempo Patrimonio mobilità della Provincia di Rimini o Agenzia della Mobilità non debbano fare fronte alle spese di gestione". Domanda inoltre quando sia prevista l'attivazione del servizio o "se invece anche  Patrimonio mobilità della Provincia di Rimini e Agenzia della Mobilità si siano convinte della totale inutilità dell'opera e conseguentemente abbiano timore a metterla in esercizio".