Luned́ 28 Settembre02:16:43
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

L'ultramaratoneta cattolichino Pasini vola in Vietnam per una impresa

Ennesima dura prova sportiva: quattro giorni in autosufficienza dal 25 al 28 marzo

Sport Cattolica | 13:59 - 21 Marzo 2019 L'assessore Nicoletta Olivieri e Fabio Pasini L'assessore Nicoletta Olivieri e Fabio Pasini.

Fabio Pasini è pronto per una nuova ultramaratona: dal 25 al 28 marzo l'atleta cattolichino parteciperà in Vietnam alla terza delle cinque sfide sportive che si è prefissato di completare nell’arco di dieci mesi. La gara nel Paese asiatico prevede 160 km, in quattro tappe, con 3.600 metri di dislivello in autosufficienza. Lo avevamo lasciato a novembre di rientro dal Mozambico e da vero sportivo non ha mai smesso di allenarsi concentrandosi sulla corsa e sulla gestione delle condizioni meteo-ambientali che andrà a trovare: temperature fredde e clima piovoso, percorsi vietnamiti caratterizzati dalla presenza di fitte foreste, risaie, attraversamenti di fiumi e ripide salite.

Ad aiutarlo attrezzature e macchinari specifici, ma per la sua preparazione è solito sfruttare anche il territorio nostrano che “non ha solo il mare – spiega Pasini - ma vanta un entroterra veramente allenante, con la foce del Conca fino a Morciano o la spiaggia che può inoltrarsi fino a San Bartolo. Per l’aspetto tecnico ho la supervisione dal veterano Stefano Gregoretti. Per la giusta alimentazione mi affido alla dottoressa Giorgia Raffaelli, che cura l'aspetto medico, l’integrazione ed il monitoraggio sanitario continuo. A questo proposito, fra le precauzioni prese, ho provveduto anche alla vaccinazione contro l'epatite A”. Anche stavolta, Pasini racconta di esser partito attrezzato di barrette proteiche create con latte in polvere e arachidi, ma non appena avrà la possibilità di sistemarsi per la sera preparerà la sua monoporzione di polenta e minestra e sarà un po' come sentirsi a casa prima di andare a dormire in sacco a pelo.

A fare un grosso in bocca al lupo all'atleta prima della partenza c'era l'Assessore allo Sport Nicoletta Olivieri: “Siamo orgogliosi ed entusiasti di quanto sta facendo Pasini. Siamo di fronte ad un altro concittadino che porta alto nel Mondo il nome di Cattolica con le sue imprese sportive. Gli auguro di concludere con successo questa nuova ultramaratona”. Pasini ha ricambiato l'affetto fin qui dimostrato: “Voglio ancora una volta ringraziare per l'interesse e la partecipazione l'Amministrazione Comunale di Cattolica sperando di darle lustro attraverso queste sfide”. La sua impresa sportiva era stata presentata ai primi di luglio del 2018 all'interno della Sala Giunta del Palazzo Municipale di Cattolica dove a riceverlo c'era il Sindaco Mariano Gennari. L'Amministrazione Comunale ha concesso, infatti, il patrocinio alla sfida dei “cinque continenti” dell'atleta cattolichino. Il primo appuntamento per Pasini si era svolto a Tromsø, una città della Norvegia settentrionale a 300 km dal polo nord tra il 13 ed il 15 luglio scorso. A novembre la sfida si era spostata in Mozambico, mentre le ultime due prove che lo attendono si svolgeranno in Patagonia (dal 12 al 13 aprile) e in Australia (dal 15 al 24 maggio).