Domenica 08 Dicembre02:19:09
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

VIDEO La rivoluzione del fitness parte da Steven e Garden: investimento da 400mila euro

Attrezzature di ultima generazione, protocolli studiati sulle esigenze dei clienti, istruttori specializzati

Sport Rimini | 15:36 - 21 Marzo 2019

Tra i cosiddetti servizi alla persona, quelli erogati all'interno delle palestre sono senza dubbio i più ancorati agli schemi del passato, spesso legati a logiche di prezzo low cost o all'attività "fai da te".

Nel fitness tutto cambia per non cambiare nulla e il livello di innovazione, a parte rari casi, è bassissimo; la palestra non svolge più quella funzione di luogo socializzante, gli spazi architettonici sono sempre gli stessi, le attrezzature poco innovate o al massimo riproposte in altra modalità, gli istruttori poco avvezzi al cambiamento, il marketing orientato alla logica del prezzo e sempre uguale.

Ecco che in questo quadro i due centri riminesi Steven Sporting Club  e Garden Sporting Center hanno deciso di dare vita ad una “Rivoluzione del fitness”, un modo completamente nuovo di proporre il format palestra che comprenda a 360 gradi gli ambienti, le attrezzature, gli addetti, i servizi primari erogati e quelli complementari, la metodologia e il marketing.

Gli ambienti dei due centri sono stati rivisitati nella gestione degli spazi, dei colori, delle suppellettili e sono diventati dei luoghi fisici dedicati ed esclusivi, in prossimità e in continuità con il resto. 

Allo Steven sono state predisposte due aree dedicate dove svolgere attività in piccoli gruppi, una per ogni piano, delimitate con il pavimento in gomma, le pareti dipinte con i nuovi colori dello Steven e fornite di appositi organizer dove tenere in ordine i vari strumenti (seguirà un restauro delle sala corsi al piano terra e un ripristino degli spogliatoi). 

Al Garden, in attesa della costruzione della nuova piscina con annessa palestra fitness collegata all’attuale, si è intervenuto sull’attuale sala fitness con nuovi colori, carta da parati, delimitazione area per le nuove attività, razionalizzazione degli spazi attuali e organizer come allo Steven (durante la prossima estate si provvederà al rifacimento completo degli spogliatoi generali per fitness e piscina).

L’investimento più importante per la Rivoluzione del Fitness riguarda le attrezzatture: oltre 400mila euro per macchine top di gamma in termini di qualità e prodotte dai leader del settore Technogym e Matrix, progettate e realizzate con l’intento di costruire in uno spazio contenuto dei circuiti ove somministrare attività fisica di gruppo adattabile al singolo individuo per il raggiungimento di un risultato sicuro in tempi ragionevoli. Sono stati inoltre sostituiti tutti i tapis roulant in entrambe le strutture rottamando tutti i vecchi attrezzi.

Ma la vera rivoluzione riguarda il tipo di attività somministrata, come verrà somministrata dagli istruttori e come verrà monitorata per garantire un risultato certo sulla base degli obiettivi che ci si pone all’inizio, eseguendo gli esercizi giusti nel modo corretto, sempre seguiti nel proprio allenamento.

Gli istruttori specialisti, oltre alle qualifiche personali in possesso, sono stati appositamente formati per una perfetta conoscenza e corretto utilizzo di tutte le attrezzature e relativi software, per costruire i percorsi scelti dai clienti nel miglior modo possibile e tenerli poi monitorati sulla base dei risultati work in progress. Solo gli istruttori formati ed abilitati potranno accedere ai nuovi spazi e ai nuovi protocolli di allenamento.

 L’altra parte fondamentale della Rivoluzione riguarda i servizi primari erogati, ovvero tutta una serie di protocolli d’allenamento capaci di adattarsi alle richieste più frequenti dei clienti.

Rifacendosi alle statistiche generali e all’esperienza interna di Steven e Garden dopo oltre 2000 clienti analizzati, sono stati codificati dei percorsi d’allenamento (protocolli) che abbinati alla sigla PT sono quelli che attualmente i clienti richiedono di più: PT Aesthetic (protocollo estetico), PT Reinforce (potenziamento muscolare), PT Nutritional (dimagrimento ed educazione alimentare), PT Functional (protocollo per recupero funzionale).



Investimento di 400mila euro per i due centri riminesi e un modo completamente nuovo di proporre l’attività in palestra in antitesi alla logica del “fai da te”: attrezzature di ultima generazione Technogym e Matrix, protocolli studiati sulle esigenze dei clienti, istruttori specializzati, software e dotazioni per il check up iniziale completo e un monitoraggio costante