Luned 22 Luglio04:22:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Giornata Mondiale della poesia, a Pennabilli si celebra il maestro Tonino Guerra

Marc Augé, Massimo Venturi Ferriolo, Raffaele Milani, Luca Cesari ospiti delle’evento

Eventi Pennabilli | 16:31 - 18 Marzo 2019 Tonino Guerra Tonino Guerra.

In occasione della Giornata mondiale della Poesia che si celebra giovedì 21 marzo, l’Associazione Tonino Guerra organizza una conferenza che avrà luogo nella sede a Pennabilli (Via dei pensieri sospesi, 4) avente come tema : L'opera paesaggio di Tonino Guerra: il luogo diventato parola. Omaggio al poeta. - Riflessioni di Marc Augé, Massimo Venturi Ferriolo, Raffaele Milani, Luca Cesari

Marc Augé è un antropologo, etnologo, scrittore e filosofo francese. È noto per aver introdotto il neologismo nonluogo utilizzato per indicare tutti gli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici.

L'incontro rappresenta un'occasione per riprendere le fila di una riflessione iniziata l’autunno passato, anch’essa rivolta all’azione poetica di Tonino Guerra nel paesaggio, all'opera e alle produzioni della sua anima creativa dentro i luoghi di una terra.

Tonino è vivo! Vivo alla stessa maniera di come a questo mondo, sono vivi i fiori, la fiaba, i sogni e l'amore." Con queste parole luminose, Lora, la moglie del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra, ci ricorda l’immortalità dei poeti e dei loro insegnamenti.

Un incitamento di massima importanza, che vibra ancora oggi negli scritti di Tonino Guerra e nelle sue esortazioni ai sindaci, è:  "Bisogna avere devozione per la terra". Dagli anni 80, aveva scelto di proseguire e ampliare la sua creazione artistica nei luoghi d’infanzia, da lui definiti “Luoghi dell’anima”: Pennabilli e la Valmarecchia.

Per celebrare il 21 marzo, Giornata mondiale della Poesia, ma soprattutto per dare vita ai temi più rilevanti della narrativa del Maestro, l’Associazione Tonino Guerra organizza a Pennabilli, giovedì prossimo alle 17:30, un appuntamento d’eccellenza con la presenza di personalità della cultura internazionale nel campo dell'antropologia, dell'estetica e della poetica.

Il tema della conferenza sarà: “L'opera paesaggio di Tonino Guerra: il luogo diventato parola. Omaggio al poeta.”. - Riflessioni di Marc Augé, Massimo Venturi Ferriolo, Raffaele Milani, Luca Cesari.

Ospite di rilievo sarà Marc Augé, antropologo, etnologo, scrittore e filosofo francese. Augè è tra i pensatori più significativi dell'antropologia contemporanea, è noto per aver introdotto il neologismo nonluogo utilizzato per indicare tutti gli spazi che hanno la prerogativa di non essere identitari, relazionali e storici.

Parteciperanno inoltre al dibattito : Massimo Venturi Ferriolo, uno dei più autorevoli filosofi del paesaggio, professore ordinario di Estetica al Politecnico di Milano. Raffaele Milani professore ordinario di Estetica presso il Dipartimento dell' Università degli Studi di Bologna. L’incontro sarà coordinato da Luca Cesari poeta, saggista, professore di estetica e critico letterario, nonché profondo conoscitore dell'opera di Tonino Guerra e curatore dell'opera omnia "L'infanzia del mondo" - Bompiani 2018.

"E' bello se puoi arrivare in un posto dove trovi te stesso": il rapporto stretto tra benessere dell'anima e paesaggio è stato sintetizzato da Tonino Guerra in slogan efficaci. Ripeteva spesso, "Abbiamo bisogno di luoghi che siano uno specchio per le nostre riflessioni", sottolineando ulteriormente la simbiosi benefica uomo-paesaggio. Ma l'insegnamento del Maestro non si è fermato alla poesia, l'invito è rivolto costantemente all'azione, egli ci ha insegnato che la poesia del paesaggio è fatta di gesti amorevoli verso la natura. Gesti grandi o piccoli che potrebbere cominciare, ad esempio, da un inchino davanti ad un ciliegio fiorito. Precursore dei tempi, egli ha tradotto infine il suo messaggio in un luogo, l' "Orto dei frutti dimenticati": uno scrigno di biodiversità, realizzato profeticamente negli anni in cui queste tematiche non erano ancora oggetto di interesse.

L’evento rappresenta un'occasione per riprendere le fila di una riflessione iniziata l’autunno passato, anch’essa rivolta all’azione poetica di Tonino Guerra nel paesaggio, all'opera e alle produzioni della sua anima creativa dentro i luoghi di una terra.

L’appuntamento è giovedì 21 marzo, Giornata mondiale della Poesia, alle ore 17:30 a Pennabilli, presso l’associazione Tonino Guerra (Via dei pensieri sospesi, 4), ingresso libero.