Venerd́ 19 Aprile09:18:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Rimini, ritirate sette patenti nel week end: positivi all’alcol test

Sede dei controlli il centro storico, marina centro e la zona sud al confine con Riccione

Cronaca Rimini | 13:19 - 18 Marzo 2019 Controlli della Polizia Municipale Controlli della Polizia Municipale.

Nello specifico: 300 controlli, 7 patenti ritirate, 1 motoveicolo 125cc sequestrato e 95 punti decurtati; questo, in estrema sintesi, l’esito dei controlli della Polizia Locale di Rimini effettuati durante il fine settimana nell’ambito del contrasto all’uso di alcol durante la guida e per la promozione della sicurezza stradale. Sede dei controlli il centro storico, marina centro e la zona sud al confine con Riccione.

Nello specifico, sono stati 90 i punti decurtati per esito positivo dei controlli etilometrici (in 2 casi, essendo coinvolti dei minorenni, i punti decurtati sono stati raddoppiati), mentre 5  sono stati i punti decurtati per il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.
Alcuni dei soggetti a cui è stata ritirata la patente si sono dimostrati recidivi (almeno tre); Tra questi, può rischiare la revoca della patente un cittadino recidivo a cui era stata già ritirata la patente meno di due anni fa. 
Normalmente il conducente di un veicolo non deve superare lo 0,5 g/l di tasso alcolemico, ma scende allo 0,00 g/l per alcune categorie come i conducenti professionali (autonoleggio con conducente o taxi) per i quali vige il divieto assoluto di bere alcolici, anche in minima quantità. Per tutti gli altri, se trovati positivi, le sanzioni sono severe e partono dalla sospensione della patente, 10 punti di decurtazione con l’aggiunta di una sanzione amministrativa pesante, che raddoppia in caso di incidente stradale (previsto anche il fermo amministrativo del veicolo per 180 gg), per coloro sorpresi alla guida con un tasso alcolemico compreso fra 0,5 e 0,8 g/l, ma che diventa penale già da chi registra un tasso tra lo 0,8 e l’ 1,5 gl. In questo caso la sanzione amministrativa ammenda o arresto, le pene pecuniarie si aggravano ed è anche previsto il sequestro amministrativo finalizzato alla confisca se il conducente è alla guida di un ciclomotore o motociclo. Pene destinate a crescere se il tasso registrato supera 1,5 g/l. Per alcune categorie come i conducenti di età inferiore ai 21 anni o i neo patentati ovvero coloro che hanno conseguito la patente B da meno di 3 anni la sanzione viene ulteriormente inasprita.
“Continuano  con un’attività intensa – è il commento dell’assessore alla Sicurezza Jamil Sadegholvaad – i controlli mirati della Polizia locale per contrastare il pericoloso e preoccupante fenomeno della guida sotto effetto delle sostanze alcoliche o degli stupefacenti.  Particolare attenzione è rivolta ai giovani verso cui, oltre che con i controlli e le sanzioni, siamo impegnati anche per diverse attività di informazione, sensibilizzazione e formazione ai rischi di guida in stato di ebrezza”.