Venerd́ 18 Ottobre02:39:36
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Riccione, al via lavori di restyling della passeggiata Goethe

La Giunta ha approvato il progetto esecutivo del tratto Piazzale Azzarita e Piazzale Aldo Moro

Attualità Riccione | 12:34 - 18 Marzo 2019 Lungomare di Riccione Lungomare di Riccione.

La giunta comunale ha approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo dei lavori di restyling della passeggiata Goethe e Shakespeare relativo al primo stralcio compreso tra piazzale Azzarita e piazzale Aldo Moro. Il progetto prevede la riqualificazione della passeggiata lunga 700 metri con nuovo arredo, cui seguirà un secondo stralcio da piazzale Aldo Moro fino al Rio Marano con la rivisitazione di due varchi a mare, uno all’altezza dei Giardini Ugo La Malfa e l’altro in corrispondenza della zona sportiva del Marano. 

La nuova passeggiata comprensiva dei due stralci sarà lunga 1300 metri e larga 3,50 metri con elementi ombreggianti, nuova pavimentazione e impianto di illuminazione a led. Uno spazio urbano di rigenerazione urbana nella zona nord della città con aree verdi e riservate alle attività sportive e al gioco. 

La giunta comunale ha approvato anche il progetto definitivo degli interventi di manutenzione straordinaria alla rete della fognatura bianca per il 2019. 

Nel piano triennale dei lavori pubblici 2019-2021, l’amministrazione ha riservato la somma di 250.000 euro per il solo 2019. Le zone in cui sono stati pianificati interventi, sono sia a mare che a monte della ferrovia, e comprendono lo spostamento o l’inserimento di nuove caditoie e la sostituzione di tratti di collettori fognari. Lavori che prima di essere eseguiti terranno conto della peculiarità delle zone coinvolte, nella fascia turistica a mare, in cui verrà evitato il periodo estivo in modo da non arrecare disagi alle attività economiche, nella zona di Riccione paese caratterizzata dalla presenza del mercato settimanale in piazza Unità. Interventi che tengono conto delle segnalazioni dei cittadini e di studi progettuali elaborati dagli uffici comunali per sostituire in maniera precisa le condotte più obsolete o per evitare possibili allagamenti riscontrati nei casi di forti precipitazioni e garantire un regolare deflusso delle acque.

“ Non solo opere di arredo e rigenerazione - commenta l’assessore ai lavori pubblici Lea Ermeti -  ma investimenti puntali e coordinati per potenziare il sistema idraulico nella rigenerazione delle acque meteoriche. Procediamo a tappe per risolvere problematiche, anche di minore entità, ma importanti perché propedeutiche alle nuove opere in programma che incideranno sulla mobilità e sulla sistemazione radicale di intere aree della città. La cura del dettaglio, uno studio di arredi urbani per quartieri, verde pubblico, manutenzione di asfalti, interventi sulle fognature e illuminazione pubblica, investimenti urgenti e pianificati: i nostri sforzi sono focalizzati nel piano dei lavori pubblici in maniera integrata così da dare risposte certe ai cittadini”.