Mercoledý 27 Marzo00:19:34
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, la Libertas pareggia con La Fiorita e va ai playoff. Successo della Folgore

Goleada del Tre Fiori contro il Murata (5-1), il Pennarossa batte il Domagnano (2-1)

Sport Repubblica San Marino | 19:40 - 16 Marzo 2019 Giocatori della Libertas Giocatori della Libertas.

La penultima giornata della Seconda Fase di Campionato Sammarinese 2018-19, per quel che concerne il Q1, non porta in dote esiti definitivi in termini di qualificazione e posizionamento in post season - se si eccettua l’attesa qualificazione della Libertas ai play-off -. Non nella piazza d’onore, che registra un successo a testa per Folgore e Tre Fiori - pur giunti con modalità decisamente differenti l’uno dall’altro -.
 
A Fiorentino la sfida tra Tre Fiori e Murata è di fatto durata una decina di minuti, il tempo necessario ai ragazzi di Cecchetti di archiviare la pratica con la doppietta di Massaro ed il momentaneo 2-0 a firma di Vassallo. L’attaccante protagonista del successo continentale della scorsa estate - ad oggi l’unico di un club sammarinese in competizioni UEFA - troverà il modo di bissare poco prima dell’intervallo, quando anche il collega di reparto Andrea Compagno aveva già lasciato il segno a referto. Il pokerissimo con cui si cambia campo non lascia spazio ad interpretazioni: nella ripresa il Murata trova il gol della bandiera con Pieri e pensa già alla sfida decisiva con la Libertas del prossimo turno.
 
Nel frattempo Ii ragazzi affidati a Macerata dopo l’esonero di Metalli sono stati in grado di fermare la capolista La Fiorita sull’1-1 grazie al centro di Morelli, arrivato ad una manciata di minuti dal triplice fischio. Nel recupero della prima frazione di gara i detentori del titolo avevano sbloccato l’incontro con la zuccata di Chiurato, arrivato in doppia cifra in campionato. Un punto che - a Borgo Maggiore - significa play-off.
 
Si potrebbe anche profilare un arrivo a tre in zona play-off, dove la classifica avulsa determinerebbe le posizioni di accesso ai quarti di finale. In ogni caso infatti la soglia dei 15 punti è quella che garantisce la qualificazione: lo sa bene proprio la Libertas che potrà essere agganciata o superata solo da due delle quattro formazioni che seguono in classifica, determinando la certezza - per Simoncini e compagni - di mettere piede nella fase finale di campionato. Con quale grado, lo scopriremo nell’ultima giornata.
 
Alla quale il Pennarossa arriva con il vantaggio del successo odierno nello scontro diretto col Domagnano. Pesa come un macigno il gol al 90’ di Halilaj, che arriva a risolvere una partita delicatissima e sbloccata da Adami Martins poco dopo l’ora di gioco; inutile ai fini del risultato finale l’ennesimo centro di Angelini in questa fase della stagione. Obiettivo play-off dietro l’angolo per il Pennarossa, che dovrà centrarlo passando indenne lo scontro diretto con Fiorentino. I giallorossi di Protti pagano l’inferiorità numerica, frutto della doppia ammonizione inflitta a Donati, e sono ora appesi a un filo: i lupi si qualificano in caso di sconfitte di Murata e Fiorentino all’ultimo atto e concomitante successo ai danni della Folgore. Possibile anche un arrivo a tre a 13 punti, utile a determinare la sesta ed ultima qualificata via Q1.
 
Ciò detto anche in virtù del clamoroso epilogo della sfida di Montecchio tra Fiorentino e Folgore. La differenza di motivazioni non è un fattore, anzi: Falciano sblocca il risultato al quarto d’ora con Bezzi, salvo subire il ritorno dei gialloblu in avvio di ripresa. Al pareggio di Pratelli fa seguito la rete di Simone Rossi per il 2-1 in favore dei ragazzi di Campo; non l’unica rimonta di giornata, considerato che negli ultimi minuti la Folgore trova il successo, frutto di due meravigliose conclusioni da fuori area di Dormi e Semeraro che pescano l’incrocio dei pali determinando una pesantissima sconfitta in casa Fiorentino, indietro negli scontri diretti col Murata nel Q1 (2-0, 0-3) e svantaggiato in caso di arrivo alla pari - condizione che peraltro si sostanzia quest’oggi -.