Mercoledý 27 Marzo02:50:57
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Ambiente, Santarcangelo per una scuola sostenibile

Dalla lotta allo spreco alimentare agli interventi di efficientamento energetico sulle strutture scolastiche

Attualità Santarcangelo di Romagna | 15:31 - 14 Marzo 2019 Veduta dall'alto di Santarcangelo Veduta dall'alto di Santarcangelo.

Anche l’Amministrazione comunale di Santarcangelo sostiene il rispetto dell’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici, particolarmente presenti nei media locali, nazionali e internazionali in questi giorni che precedono il grande sciopero internazionale degli studenti a difesa del clima, in programma per venerdì 15 marzo. Visto che queste istanze provengono dal mondo scolastico, è proprio la scuola il luogo da cui parte l’impegno dell’Amministrazione comunale per uno stile di vita sano e consumi più sostenibili. Nel corso degli anni, infatti, il Comune di Santarcangelo ha portato avanti diverse attività e iniziative che contribuiscono a ridurre gli sprechi, le emissioni inquinanti e allo stesso tempo educano bambine e bambini a un’attenzione sempre maggiore nei confronti della sostenibilità ambientale.
 
Tra i diversi esempi, l’assessorato ai Servizi educativi e scolastici ha realizzato un progetto per sensibilizzare le scuole sul tema degli sprechi alimentari e monitorare gli sprechi di cibo nel consumo dei pasti. Dall’indagine – che ha riguardato nove istituti tra scuole elementari e materne per una media di 754 pasti giornalieri e un totale di 132.629 pasti annuali – è emerso che, in seguito alle campagne educative e di sensibilizzazione, gli sprechi alimentari sono sensibilmente diminuiti: a febbraio 2018 veniva consumato il 94,7% dei pasti, mentre a maggio dello stesso anno la percentuale era salita al 97,4%.
 
Due gli obiettivi raggiunti: il primo, di breve e medio termine, è la riduzione di spreco di cibo all’interno delle mense scolastiche; il secondo, di lungo termine, riguarda invece l’educazione dei bambini ai consumi sostenibili, a un corretto approccio con il cibo e a un’alimentazione salutare.
Sulla stessa linea di intenti, a questo progetto si aggiungono poi altre attività, più o meno consolidate, promosse o patrocinate dall’Amministrazione comunale: dal Piedibus alla settimana della salute, dai laboratori di riciclo creativo e sulla raccolta differenziata fino a “Puliamo il mondo”, per arrivare alle attività di coltivazione degli orti e piantumazione di alberi per la città. Sostenibilità e stili di vita salutari, insieme a sicurezza e inclusione, sono stati elementi centrali anche nella programmazione degli interventi che hanno interessato l’edilizia scolastica nei cinque anni di mandato amministrativo.
 
Interventi che grazie a una spesa complessiva di 3.640.000 euro hanno permesso di migliorare gli edifici esistenti e di avviare la costruzione della nuova scuola materna di Canonica. Questo intervento – il più consistente, con un investimento di 1,7 milioni di euro – a partire dal nuovo anno scolastico darà alla frazione una struttura moderna e a basso impatto ambientale, con due sezioni e uno spazio civico a disposizione dei residenti.
 
Altri lavori portati a termine di recente sono quelli che hanno migliorato la fruibilità e l’accessibilità dello spazio esterno della scuola elementare Fratelli Cervi di Sant’Ermete. Il tappeto in prato sintetico che ha sostituito l’asfalto e la sistemazione della parte retrostante l’edificio rendono ora il cortile completamente accessibile, grazie a un a intervento dal costo di 50.000 euro portato a termine anche sulla base di una proposta avanzata dai genitori che hanno preso parte al bilancio partecipato 2017.
 
Nel capoluogo, invece, i lavori più consistenti hanno riguardato la palestra Saffi e la scuola elementare Pascucci. Quest’ultima, dopo i lavori di miglioramento sismico nell’ala di via Giordano Bruno (2016) sarà interessata da un analogo intervento sul lato di via Verdi, già programmato per l’estate 2020 per non intralciare lo svolgimento delle lezioni durante l’anno scolastico. Con questi due interventi, la cui spesa pari a 750.000 euro è coperta da contributi regionali per 600.000 euro, si completeranno i lavori di miglioramento sismico dell’intero edificio. Grazie al percorso partecipato “Era un parcheggio”, inoltre, l’area di sosta in viale Mazzini di fronte al cortile della scuola è oggi uno spazio giochi inclusivo per gli alunni della Pascucci.
 
Particolarmente consistenti anche i lavori eseguiti sulla palestra della scuola media Saffi, adeguata sia dal punto di vista sismico che per quanto riguarda il risparmio energetico (750.000 euro la spesa complessiva). Un altro intervento, anche in questo caso di riqualificazione esterna alla scuola media, è quello realizzato in via Galilei, ora dotata di un percorso protetto per gli studenti e di un’area di sosta completamente rinnovata. Altri lavori di efficientamento energetico e manutenzione di minore entità hanno infine interessato diversi edifici scolastici per una spesa complessiva di 225.000 euro.