Venerd́ 24 Maggio10:31:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Omicidio stradale, morì a 39 anni: condannata l’automobilista a un anno di reclusione

La donna, una 32enne magrebina, centrò in pieno lo scooterista. Disposta anche sospensione della patente per 2 anni

Cronaca Rimini | 16:36 - 13 Marzo 2019

E' stata condannata a un anno di reclusione una 32enne magrebina, accusata di omicidio stradale, a seguito dell'incidente nel quale perse le vita il 39enne di origine pugliese Pasquale Gentile. Il gip Benedetta Vitolo ha disposto anche la sospensione della patente per 2 anni. La pubblica accusa aveva richiesto un anno e quattro mesi di reclusione. A favore della giovane, difesa dagli avvocati Nicolas Cicchini e Gabriele Bordoni, è scattato comunque il beneficio della sospensione della pena. I fatti avvennero nel giugno 2017: la giovane si immise da via Maceri sulla via Montescudo, a Rimini, e si scontrò con il 39enne, che con il suo scooter aveva effettuato una manovra di sorpasso su una Citroen C3. Il centauro finì a sbattere contro la parte frontale sinistra dell'automobile dell'imputata, una Fiat Panda. Nel processo i familiari della vittima si sono costituiti parte civile, attraverso l'avvocato Mattia Lancini.