Sabato 14 Dicembre14:50:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Promozione: un gol del giovane Fabbri fa 'esplodere' Pietracuta, Tropical Coriano battuto (2-1)

La rete al 96' con un tiro da posizione defilata. Per i rossoblu di casa a segno anche Masini

Sport Pietracuta di San Leo | 17:47 - 10 Marzo 2019 Una formazione del Pietracuta 2018-19 Una formazione del Pietracuta 2018-19.

PIETRACUTA: Leardini, Masini, Moretti, Tosi, Pavani, El Haloui, Bernardi (78’ Tomassini D.), Fabbri F. (81’ Golinucci), Fratti, Tani (65’ Tadzhybayev), Mularoni (85’ Fabbri D.). 

A disp. Balducci, Giovanetti, Alessandrini. All. Fregnani.

TROPICAL CORIANO: Romani, Borghini, Conti, Ricci (46’ Gori), Olivieri, Costantini, Pasini, Stanco (15’ Alihahej), Farneti, Vitaioli M. (61’ Vucaj, 76’ Dolcini), Scognamiglio (90’ Montebelli). 

A disp. Filippi, Casalino, Babboni, Filipucci. All. Zagnoli.

ARBITRO: Xhafa di Ravenna. 

RETI: Scognamiglio 47’, Masini 54’, Fabbri D. 96’. 

NOTE: ammoniti: Fratti, Fabbri D., Stanco, Vitaioli M., Scognamiglio.

I minuti di recupero, solitamente avari di soddisfazioni per il Pietracuta, una volta tanto regalano un successo di vitale importanza per i rossoblu di Fregnani, impegnati nella rincorsa alla salvezza diretta. È il neo entrato Davide Fabbri ad infilare il pertugio decisivo al 96’, suggellando una partita dei suoi più volitiva del solito, giocata senza timori reverenziali al cospetto di un avversario che in questa stagione ha dimostrato un valore superiore. Nei minuti iniziali sono proprio i locali a rendersi pericolosi con le iniziative di Fratti al 2’ e Tani al 5’ che impegnano un attento Romani da distanza ravvicinata. Al 15’ Stanco deve già uscire in conseguenza di un contrasto che lo vede infortunarsi. Gli ospiti si rendono pericolosi in fase offensiva con Borghini che al 26’ crossa al centro dove il neo entrato Alihahej in tuffo colpisce la palla di testa ma non centra la porta. Nel finale di frazione ancora il Coriano pericoloso con il pivot Farneti che dal gomito dell’area si gira e calcia un destro che sfiora l’incrocio. Nella ripresa Zagnoli sposta Borghini più avanti e al primo minuto dal laterale destro arriva il perfetto cross al centro che Scognamiglio calcia di prima intenzione sotto la traversa. Il vantaggio ospite scuote il Pietracuta che pareggia dopo appena sette minuti. Fratti dalla tre quarti calcia una punizione che Masini converte in rete dal limite dell’area piccola. Dopo un temibile destro che esce di un soffio alla sinistra dell’ex Leardini, Vitaioli al 61’ deve uscire per infortunio, lasciando il posto a Vucaj. Ancora Borghini efficace sulla destra al 66’, ma Farneti dal cuore dell’area calcia a lato. Tre minuti più tardi è Tadzhybayev a vedersi ribattere la conclusione ravvicinata ad opera di Romani. Anche il neo entrato Vucaj a metà frazione deve abbandonare per uno sfortunato infortunio al gomito che batte a terra violentemente dopo un contrasto aereo. Il capitano Fratti, oggi molto attivo in fase di manovra ma meno in zona gol, trova la maniera di districarsi dal controllo di Olivieri e calcia un sinistro che esce di pochissimo. Nel finale entrambi i mister credono nella possibilità di aggiudicarsi l’incontro: Zagnoli alza ulteriormente l’attacco con la seconda torre Montebelli, Fregnani aumenta il tasso tecnico con Fabbri D. e Tomassini D. La mossa vincente si rivelerà quella dell’allenatore locale. Corre il minuto 96 quando Tadzhybayev elude l’intervento di Borghini e lancia lungo l’out Davide Fabbri, il giovane centrocampista pietracutese salta sulla corsa Dolcini e fulmina Romani con un preciso destro da posizione piuttosto angolata. Al Pietracuta non resta che esultare sotto la tribuna e resistere per gli ultimi due minuti di recupero che suggellano una vittoria importantissima.