Mercoledì 17 Luglio07:57:28
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Educazione alla legalità economica, la Guardia di Finanza di Rimini incontra gli studenti del Belluzzi – Da Vinci

Incontri con le scuole per promuovere la cultura della legalità anche in campo economico

Attualità Rimini | 11:04 - 08 Marzo 2019 La Guardia di Finanza incontra gli studenti La Guardia di Finanza incontra gli studenti.

Nella mattinata di giovedì, il Comandante del Nucleo Operativo del Gruppo di Rimini, Ten. Andrea Sarra Fiore, insieme ad alcuni Finanzieri del reparto, ha incontrato gli studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “O. Belluzzi – L. Da Vinci” di Rimini per parlare di cultura della legalità economica nell’ambito della VI^ Edizione del Progetto, promossa dalla Guardia di Finanza in tutta Italia unitamente al MIUR.

L’iniziativa che, appunto, trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca vuole promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.

L’intento è di far maturare nei ragazzi la consapevolezza del valore della legalità economica e la vocazione sociale della Guardia di Finanza quale organo di polizia economico-finanziaria, con particolare riferimento all’attività di prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Di concerto con il predetto Dicastero, è stato così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2018/2019, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a:

- creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”;

- affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;

- stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

All’iniziativa di educazione alla legalità economica è abbinato un concorso aperto a tutti gli studenti di ogni ordine e grado denominato “Insieme per la legalità”, che ha lo scopo di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, sul valore civile ed educativo della legalità economica, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla tematica. Per maggiori informazioni si può accedere al sito www.gdf.gov.it.

Gli incontri suddetti hanno visto l’intervento di circa 250 giovani che, dopo l’illustrazione del progetto e la proiezione di un filmato sull’attività d’istituto svolta dalla G. di F., hanno rivolto domande sui compiti del Corpo e i più “grandi” anche sulle modalità di partecipazione ai concorsi di reclutamento degli Ufficiali e degli Ispettori delle Fiamme Gialle.

Nel corso dell’incontro con gli studenti dell’Istituto Tecnico Tecnologico Statale è stata anche un’occasione per segnalare la pubblicazione in questi giorni del bando di concorso per l’ammissione all’Accademia della Guardia di Finanza di 66 Allievi Ufficiali “comparto Ordinario ed Aeronavale”, per l’anno accademico 2019/2020.

Di seguito, il Ten. Andrea Sarra Fiore, ha illustrato il progetto “Educazione alla legalità Economica” anche agli studenti di tre classi di quinta elementare presso l’Istituto Comprensivo “Valle del Conca” di Morciano. Al termine dell’incontro gli studenti hanno potuto assistere alle dimostrazioni di impiego del cane “DONNY”, splendido esemplare di pastore tedesco, in forza al Gruppo Guardia di Finanza di Rimini, specializzato nella ricerca di banconote e di droga.