Giovedý 21 Marzo05:16:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio Eccellenza, Sylla: 'Per il Cattolica una vittoria fondamentale per la salvezza"

L'autore della rete vincente a Cotignola racconta la sua domenica da eroe. Ora il Castrocaro

Sport Cattolica | 17:10 - 07 Marzo 2019 Sylla ha realizzato a Cotignola in extremis la rete del successo giallorosso Sylla ha realizzato a Cotignola in extremis la rete del successo giallorosso.

Il suo gran tiro da fuori area sul campo del Cotignola ha permesso al Cattolica di ritrovare la vittoria dopo cinque gare nelle quali i giallorossi avevano raccolto un solo punto, frutto dell'1-1 interno con il Medicina Fossatone. Mbaye Sylla ha marchiato a fuoco, al minuto 94, il ritorno al successo della squadra della Regina, primo hurrà con il tecnico Freschi in panchina.
L'eroe giallorosso di giornata parte proprio dal racconto del gol decisivo, quello del 2-1 in pieno recupero. “Il gol è nato da un'azione di Bara – attacca Sylla -, che l'ha passata a me. Ho visto il portiere che era lì, ho provato a tirare, l'ho presa bene e ho fatto gol. Ma non è importante che abbia segnato io, l'importante era solo portare a casa i tre punti perché era da cinque partite che non vincevamo e questa vittoria ci dà più fiducia per andare avanti in questo finale di campionato”.
È cambiato l'umore nello spogliatoio dopo questi tre punti?
“Noi ci siamo sempre allenati bene, però questa vittoria ci dà più fiducia per lavorare con tranquillità e cercare la salvezza il prima possibile”.
La classifica del Cattolica resta difficile (30 punti), una graduatoria comunque molto corta.
“Siamo tutti lì. Dobbiamo cercare di vincere quante più partite possibili e se non si riesce a vincere portare a casa almeno un punto”.
Domenica ospiterete al “Calbi” il Castrocaro, che all'andata si impose 4-1.
“Anche dalle sconfitte si impara ad andare avanti e a lavorare. Cercheremo di dare il massimo, come domenica, e di portare a casa i punti perché in questo momento è l'unica cosa che conta”.
Tornando al gol di domenica scorsa, a chi lo dedica?
“Lo dedico ai tifosi perché sono sempre insieme a noi: ci danno forza, quindi lo dedico a loro. Sono la cosa più bella e più importante per noi perché sono sempre lì, ci danno sempre una grossa mano e le giuste motivazioni per tirare fuori sempre qualcosa in più. Speriamo di fare bene e di salvare il Cattolica soprattutto per loro”.