Mercoledý 27 Marzo00:40:51
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket C Silver, match salvezza per i Titans: venerdì al Multieventi contro Umbertide

La squadra di Padovano, terzultima, ha +2 sugli avversari andata vincitori con +2

Sport Repubblica San Marino | 16:51 - 07 Marzo 2019 La carica del coach dei Titans Padovano Foto Fiorani La carica del coach dei Titans Padovano Foto Fiorani.

E' la partita dell'anno, niente di meno. Lo dice la classifica e lo dice anche il calendario, che a tre giornate dalla fine vede i Titans in quella zona franca di salvezza che però non è ancora sicura. Giova ricordarlo: le ultime due faranno i playout, le prime otto saranno qualificate ai playoff e le restanti due, nel mezzo, potranno già dirsi salve, in vacanza. Ebbene, allo stato attuale delle cose, nelle parti basse della graduatoria, l'unica posizione certa è l'ultima, quella di Gualdo (4 punti). Sopra c'è Umbertide a 10 e poi la Pallacanestro Titano a 12. Un gradino più su, a 14, l'Aesis Jesi. 

Venerdì sera al Multieventi, alle 21, c'è Titans-Umbertide. All'andata finì con un +2 per gli umbri (65-63): va da sé, dunque, che un successo di almeno 3 lunghezze consentirebbe ai sammarinesi cdi mettere un cuscino di quattro punti a due giornate dalla fine con scontro diretto favorevole. Vorrebbe dire salvezza.

Coach Padovano, la squadra è cosciente della posta in palio?

“Naturalmente sì, ci pensiamo. Sappiamo che un successo di almeno tre punti vorrebbe dire salvezza e invece una sconfitta ci lancerebbe quasi certamente ai playout. La pressione ci sta, ma dobbiamo essere bravi a gestirla. Nel corso dell'ultimo periodo abbiamo giocato meglio con squadre di altissima classifica, vedi anche i casi di Todi e Urbania con sconfitte sul filo di lana. Abbiamo sofferto invece nelle sfide dirette”

Cosa pensi di Umbertide?

“Squadra dal rendimento abbastanza costante, che ha vinto le partite che doveva vincere, soprattutto in casa. Anche loro saranno coscienti della posta in palio, questo lo sappiamo. Chi saprà gestire meglio la situazione porterà a casa il referto rosa. Bisognerà essere cattivi e determinati sin da subito, ma senza eccessi e soprattutto con continuità per 40 minuti”.

Che tipo di squadra è quella umbra?

“Molto perimetrale, con tiratori che sanno essere letali se lasciati con spazio. Bisognerà fare tanta attenzione e tenere il più possibile il punteggio basso, magari recuperando qualche pallone per alcuni canestri facili in contropiede”.