Marted́ 25 Giugno08:30:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

'Una piega per lo Ior': i parrucchieri in campo contro il cancro

Domenica 10 marzo i parrucchieri di Rimini metteranno a disposizione la propria esperienza

Attualità Rimini | 15:15 - 06 Marzo 2019 Parrucchiere al lavoro Parrucchiere al lavoro.

Questa settimana l’Istituto Oncologico Romagnolo chiede uno sforzo a tutte le donne di Rimini a favore di tutte le pazienti che lottano contro il cancro: quello di farsi belle di domenica. Più precisamente domenica 10 marzo: dalle ore 9.30 alle ore 18.30 i parrucchieri del territorio metteranno a disposizione la propria esperienza con l’evento “Una Piega per lo Ior”. Il format replicherà la medesima formula di successo vista in precedenza a Lugo e a Forlì: a fronte di un’offerta minima di 10 euro i professionisti di bellezza si prenderanno cura del look di chiunque vorrà partecipare. Il ricavato verrà interamente devoluto a sostegno del Progetto Margherita dell’Istituto Oncologico Romagnolo, il servizio di fornitura gratuita di parrucche oncologiche per le donne che affrontano l’effetto collaterale più riconoscibile delle terapie: la calvizie. Si tratta di un’attività molto importante, che mira a difendere la bellezza, la femminilità, l’identità delle pazienti colpite dalla malattia. I numeri testimoniano quanto sia apprezzato il servizio: nel 2018 ben 451 donne hanno usufruito del Progetto Margherita, di cui 56 nel solo territorio di Rimini.

La location scelta per questa autentica maratona di acconciatura e solidarietà è quella di via Nabucco 70, dove sorgono i laboratori di Formart – Obiettivo Bellezza, partner dell’iniziativa. La collaborazione con l’academy per estetiste e parrucchieri ha già dato grandi frutti: il 21 gennaio “Una Piega per lo IOR” è stata proposta anche a Lugo, dove ha avuto il riscontro entusiastico di ben 222 persone, a fronte di un ricavato che ha superato i 4.000 euro. Per l’occasione, a Rimini, hanno già dato la loro conferma d’adesione la dott.ssa Gloria Lisi, vicesindaco della città; Valeria Piccari, Presidente di Confartigianato Donne Impresa; e Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale dello IOR. Proprio quest’ultimo, riguardo l’iniziativa, ha affermato:
 
«Siamo molto felici che questa bella collaborazione con Formart prosegua dopo il successo di Lugo: poter contare sulla loro professionalità ed amicizia è importante per mantenere i riflettori puntati su un problema, quello della calvizie a causa della chemioterapia, che soprattutto per una donna risulta molto debilitante da un punto di vista emotivo e psicologico, in un momento in cui anche il fisico è minato dalla malattia e dalle cure. Dimostrare al cancro di non essere in grado di privarci dell’identità e della femminilità è il primo passo per convincerci che sia un problema risolvibile. È commovente vedere la partecipazione soprattutto femminile a questi eventi: la solidarietà che si crea è un legame che, nella nostra terra, dimostra ogni volta di poter portare a risultati davvero eclatanti. Il successo del nostro crowdfunding, “La mia mamma è bellissima”, nato proprio per espandere il Progetto Margherita su tutte le nostre sedi, in questo senso è rivelatore: nato con l’obiettivo di raggiungere 20.000 euro in due anni, siamo quasi arrivati a 65.000 euro di raccolta, frutto di più di 2.000 donazioni. Ci aspettiamo che le persone di Rimini rispondano in massa al nostro appello, per continuare ad essere vicini alle donne che soffrono.»