Luned́ 27 Maggio05:52:59
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Sui banchi di scuola niente penne e quaderni, ma mattarello e farina per fare biscotti

La particolare iniziata alla scuola primaria di San Lorenzo a Riccione

Attualità Riccione | 15:16 - 05 Marzo 2019 I bambini della scuola di San Lorenzo-Riccione alle prese con il mattarello e l'impasto I bambini della scuola di San Lorenzo-Riccione alle prese con il mattarello e l'impasto.

Lunedì mattina gli alunni della scuola primaria San Lorenzo hanno abbandonato penne e quaderni e, per due ore, hanno messo le mani letteralmente in pasta. Mattarello, zucchero e farina sono diventati gli attrezzi indispensabili per preparare una merenda sana e nutriente da portare a casa. Gli alunni che frequentano le classi, dalla 1° alla 5° delle scuole primarie, attraverso il progetto di educazione alimentare  
Scopri la merenda tesoro” appena partito, e della durata di due mesi, l’ausilio di una dietista, delle maestre e di Gemeaz Elior, ditta fornitrice dei pasti in mensa, hanno infatti l’opportunità di imparare i passaggi di realizzazione di biscotti, panini farciti o macedonie di frutta fresca.
 
L’assessorato ai servizi educativi ha presentato alle scuole più proposte di laboratori ai quali aderire. Oltre al progetto alimentare, un secondo indicato per i bambini più piccoli della scuola dell’infanzia e delle prime e seconde classi della primaria, è rivolto a far conoscere le Erbe officinali. In questo caso, le insegnanti hanno schede di gioco o didattico - informatico da suddividere tra i bambini che possono sviluppare anche l’aspetto olfattivo e tattile. Ad occhi chiusi i piccoli apprendono gli odori e i profumi delle diverse erbe aromatiche.
“ Con questi progetti vengono stimolati l’uso dei sensi e la manualità in maniera divertente per rendere più appetibili spuntini sani e buoni - dichiara l’assessore ai servizi educativi Alessandra Battarra - . Non solo corsi di cucina rivolti ai genitori degli scolari, ma laboratori anche per i bambini che, con grembiule e copricapo, dai banchi di scuola realizzano pane e biscotti oppure toccano con mano e si divertono a conoscere le erbe officinali. Grazie al nostro personale che ogni giorno si adopera per svolgere un’ attività didattica a tutto tondo, i nostri alunni crescono e apprendono in maniera completa”.