Luned́ 20 Maggio03:49:26
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Accusata di aver investito un'anziana, ma doveva trovarsi al lavoro: dottoressa nei guai

L'Ausl Romagna promette provvedimenti verso la donna, dottoressa in servizio all'ospedale Infermi

Attualità Rimini | 15:18 - 02 Marzo 2019 Ingresso dell'ospedale Infermi di Rimini Ingresso dell'ospedale Infermi di Rimini.

Dottoressa dell'ospedale Infermi di Rimini, a processo per lesioni accusata di aver investito una 80enne, si è difesa in aula attestando che al momento dell'incidente, avvenuto a pochi passi dall'ospedale nel maggio 2016, si trovasse al lavoro: lo ha fatto presentando il 'badge' del lavoro, con il timbro in entrata e in uscita. Ora però rischia un ulteriore processo per truffa ai danni dello Stato, come riportano Corriere di Romagna e Il Resto del Carlino, infatti le testimoni del sinistro, figlia e nipote dell'anziana investita, hanno riconosciuto l'automobilista e in più avevano preso il numero di targa dell'automobile. Si trovava quindi fuori dal posto di lavoro, oltre ad aver provocato l'incidente?

LA NOTA DELL'AUSL. La Direzione Aziendale, avendo appreso la notizia dell’ipotesi che una dottoressa dell’”Infermi” sia coinvolta in un incidente stradale mentre risultava al lavoro in orario di servizio, rende noto che, oltre naturalmente a fornire alle Autorità preposte ogni necessaria collaborazione, si attiverà comunque con una verifica interna mirata a chiarire l’accaduto. E qualora i fatti dovessero configurarsi come descritti, provvederà ad adottare, nei confronti della dottoressa, tutti i provvedimenti previsti dalle correnti normative.