Luned́ 27 Maggio05:48:53
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Massimo Serafini, il cattolichino mago delle bocce e arbitro ai mondiali in Argentina

E' stato recentemente in Malesia e India per formare nuovi arbitri di bocce

Sport Cattolica | 12:24 - 02 Marzo 2019 Massimo Serafini in Malesia Massimo Serafini in Malesia.

Dopo essere stato recentemente in Malesia ed India, per formare nuovi arbitri di bocce, il cattolichino Massimo Serafini ha ricevuto la gradita notizia di esser stato nominato arbitro internazionale e contestualmente esser chiamato a seguire i mondiali in Argentina.

IL MONDIALE. Serafini ha, dunque, nuovamente le valige pronte per trasferirsi a San Miguel de Tucumán dove si svolgeranno le gare dal 4 all’11 di Marzo. Una nuova importante esperienza che si aggiunge al già nutrito curriculum del cattolichino che in passato ha preso parte a stage in Australia, Marocco ed Algeria, ed ha partecipato come “arbitro di campo” ai giochi del Mediterraneo svoltisi in Turchia nel 2013 ed ai campionati mondiali femminili in Cina del 2016 come tecnico dell’Australia dietro richiesta della Federazione Australiana.

BEACH BOCCE. Nei giorni scorsi, inoltre, Serafini ha incontrato il Sindaco Mariano Gennari e l’Assessore Nicoletta Olivieri per discutere la riproposizione, dopo l’esperienza della scorsa estate, del Beach Bocce sulla sabbia di Cattolica. Insieme a lui erano presenti Gregorio Gregori, Consigliere Federale FIB (Federazione Italiana Bocce), Franco Benatti, Presidente Regionale FIB, e Luciano Menicucci, Delegato FIB per la provincia di Rimini. Tra le proposte avanzate anche quella di valorizzare l’appuntamento ospitandone la fase finale presso la Sunset Beach Arena. "Bellissimo che uno sport serio come le bocce - aveva detto Gennari - diventi momento di intrattenimento ed aggregazione. Le bocce sono sempre state l'occasione per passare un po' di tempo al mare e divertirsi con gli amici. Non possiamo che condividere, dunque, l’entusiasmo di chi sostiene e porta avanti queste iniziative".

SODDISFAZIONI SPORTIVE. “Siamo orgogliosi e felici per Serafini. Ancora una volta c’è un concittadino che si distingue all’estero veicolando il nome di Cattolica nel mondo”, ha commentato l’Assessore al Turismo Nicoletta Olivieri. Quest’ultima ha tenuto ha sottolineare, rimanendo nell’ambito sportivo, il recente doppio successo di Emanuele e Claudia Pagnini, padre e figlia che sono riusciti entrambi a conquistare la medaglia d’oro al mondiale di Cable Wakeboard anch’esso svoltisi in Argentina, al Pampa Cablepark di Buenos Aires. L’Amministrazione, infatti, ha annunciato l'intenzione di festeggiare questo trionfo il prossimo martedì 5 marzo alle 10,30 con una cerimonia a Palazzo Mancini. “Sembra che tra Cattolica e l’Argentina – ha concluso la Olivieri – ci sia quasi un legame particolare che ultimamente sta regalando grandi soddisfazioni sportive”.