Sabato 25 Maggio01:26:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio, immigrazione clandestina: archiviata la posizione di Cevoli e degli osservatori Semprini e Macrelli

Nessuna violazione delle norme: erano indagati per gli arrivi degli ex Juve e Inter Tourè e Souarè

Sport Rimini | 16:48 - 01 Marzo 2019 Da sinistra Omar Tourè e Mauro Cevoli. Nella gallery Moussa Souarè Da sinistra Omar Tourè e Mauro Cevoli. Nella gallery Moussa Souarè.

Sono state archiviate le posizioni del procuratore sportivo riminese Mauro Cevoli, del suo collega toscano Leo Giusti e degli osservatori riminese Veniero Semprini e Walter Macrelli. Lo ha deciso il gip di Prato accogliendo le richiestre del pubblico ministeri al termine di una vicenda che iniziò nel 2017 quando furono indagati i vertici del Prato Calcio. Da lì nacque, attraverso delle intercettazioni telefoniche tra il presidente del Prato di allora e Mauro Cevoli, un filone di indagine parallelo.
Secondo l'accusa, i quattro avevano compiuto atti per favorire l'ingresso in Italia violando le norme in materia di immigrazione, di due giovani calciatori della Guinea, Omar Tourè e Moussa Souarè, entrambi della classe 1998, ceduti rispettivamente dal Santarcangelo Calcio alla Juventus e all'Inter. Invece il comportamento di Cevoli e degli altri - difesi dagli avvocati Filippo Cocco e Alberto Amadio - è stato giudicato conforme alle norme sull'immigrazione.

Calcio, immigrazione clandestina: archiviata la posizione di Cevoli e degli osservatori Semprini e Macrelli - Foto 1