Giovedý 19 Settembre05:10:27
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

"Jack e il fagiolo magico" al Teatro di San Leo a Pietracuta

Sabato 2 marzo la magia sale sul palco del Teatro per i Ragazzi

Eventi Pietracuta di San Leo | 09:49 - 28 Febbraio 2019 Jack e il fagiolo magico Jack e il fagiolo magico.

Per la rassegna “Un Teatro per i Ragazzi” programmata al Teatro di San Leo a Pietracuta, Accademia Perduta/Romagna Teatri presenterà, sabato 2 marzo alle ore 21, una delle sue più acclamate produzioni: Jack e il fagiolo magico, uno spettacolo di Marcello Chiarenza con la regia di Claudio Casadio e interpretata da Mariolina Coppola e Maurizio Casali.

Lo spettacolo, agito da due attori che impersonano i ruoli del narratore, del protagonista e dei vari personaggi della vicenda, è ambientato in una vecchia soffitta in cui, di volta in volta, vengono ritrovati oggetti-chiave, elementi che richiamano alla memoria l’antica e celebre fiaba popolare inglese narrata. 

La trama in breve: Jack e il fagiolo magico racconta di un’enorme e miracolosa pianta di fagioli, di un temibile gigante che si nutre di mucche grasse, di enormi montoni ma soprattutto di bambini!! E poi di arpe miracolose, di uova d’oro ma soprattutto del coraggio di un bambino e dell’astuzia con cui sa affrontare i pericoli e sconfiggere le avversità. Il povero Jack conosce poche cose della vita: sa di essere piccolo, sa che la mamma gli vuol bene, che il suo papà non c’è più, che la mucca fa il latte e che la fame, il freddo e la povertà non fanno paura fin tanto che la mucca fa il latte. Un giorno però il giovane Jack si ritrova in pericolo e deve compiere una grande scelta: seguire i saggi ma modesti consigli della mamma o credere al proprio istinto, incontrare gravi pericoli, sperare nella buona sorte per uscire dai guai e trovare la felicità?

Affiancati da “magici” oggetti scenici (l’enorme scarpone del gigante, il grande paiolo della moglie dell’orco, gli strumenti per la mungitura…) gli attori coinvolgono i bambini – a cui spesso si rivolgono direttamente, sfondando la quarta parete - fino a farli entrare completamente nella vicenda di Jack, con le sue emozioni, le sue speranze, le sue scoperte ma soprattutto con i suoi tremendi spaventi!