Domenica 26 Maggio17:33:31
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Mezzo chilo di droga nello zaino, arrestato giovane del Gambia con permesso umanitario

Il ragazzo è stato bloccato in una zona molto frequentata da giovani e giovanissimi

Cronaca Forlì | 16:36 - 23 Febbraio 2019 Controlli della Polizia con cani antidroga, foto di repertorio Controlli della Polizia con cani antidroga, foto di repertorio.

Arresto da parte della Polizia di Stato di Forlì, con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le generalità, per un giovane originario del Gambia, fermato dagli agenti, ieri (venerdì 22 febbraio), nel corso di un controllo nell'ambito del progetto 'Scuole sicure', che vede incentrare i controlli delle forze dell'ordine nei luoghi solitamente frequentati dagli studenti. Il ragazzo è stato bloccato nei pressi di una pensilina del bus, in una zona molto frequentata da giovani e giovanissimi. Al rifiuto di fornire le sue generalità, i poliziotti hanno aperto lo zaino che aveva in spalla alla ricerca dei documenti: all'interno hanno invece scoperto 51 pacchetti in cellophane contenenti marijuana, per un peso complessivo di circa 450 grammi. Il giovane che anche in Questura non ha voluto fornire le proprie generalità è risultato essere titolare di un permesso di soggiorno per motivi umanitari gestito dalla Questura di Rimini. Sul territorio forlivese era stato già identificato qualche mese fa, in due occasioni in cui era rimasto coinvolto in questioni di droga di modesta entità. Al cittadino del Gambia, arrestato, sono stati sequestrati lo stupefacente, due telefoni cellulari e 400 euro in contanti. Nella mattinata di oggi si è svolto il processo per direttissima con una condanna a un anno e otto mesi di reclusio con pena sospesa perché formalmente incensurato.