Venerd́ 19 Aprile07:26:05
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

La piscina olimpionica esterna dello stadio del Nuoto di Riccione avrà la copertura, iniziati i lavori

Pronti ai primi di marzo per le grandi gare primaverili nazionali, aspettando Europei e Mondiali di Lifesaving

Attualità Riccione | 14:32 - 22 Febbraio 2019 Lavori per la copertura esterna dello stadio del nuoto di Riccione Lavori per la copertura esterna dello stadio del nuoto di Riccione.

Allo Stadio del Nuoto di Riccione sono iniziati i lavori per la copertura della vasca olimpionica esterna. Una grande opportunità in più per l’impianto natatorio riccionese, frutto del lavoro in sinergia tra l’amministrazione comunale, la Polisportiva Riccione e il consorzio di albergatori Riccione Sport. In questo modo lo Stadio del Nuoto raddoppierà gli spazi durante la stagione più fredda per ospitare tantissimi eventi di respiro nazionale e internazionale e per assicurare allo stesso tempo la possibilità di fare attività agonistica e non agonistica e di seguire i corsi a tutti gli amanti del nuoto e delle discipline in acqua, da quelle legate al benessere come l’Aquawellness fino alla pallanuoto, dai tuffi alla subacquea, passando per il lifesaving.

“I lavori sono partiti e stanno procedendo secondo quanto programmato – spiega il presidente della Polisportiva Riccione, Giuseppe Solfrini -. Contiamo di avere la nuova struttura operativa dai primi giorni di marzo, in tempo per le manifestazioni primaverili. Oltre ai Campionati Italiani Giovanili di Lifesaving che si stanno svolgendo con circa 2000 atleti a Riccione fino a domenica, dal 15 al 20 marzo faremo un altro pieno di giovani con i Criteria Nazionali di nuoto, in cui i numeri di partecipanti raddoppieranno. Marzo sarà anche il mese dei Campionati Italiani Indoor di Fondo dal 31 marzo al 1° aprile e poi a seguire dal 2 al 7 aprile avremo a Riccione tutti i campioni del nuoto Azzurro per gli Italiani Assoluti e le finali di Coppa Brema a squadre. Dal 31 maggio al 2 giugno, grandi numeri anche per la 23^ edizione del nostro Trofeo Internazionale Italo Nicoletti, poi dal 25 al 30 tornano a Riccione i Campionati Italiani Master che porteranno anch’essi migliaia di nuotatori, poi ancora le finali giovanili dei tuffi. Nel mezzo, tante altre gare delle associazioni sportive come Uisp e Aics. Insomma, da tempo servivano più spazi e ora grazie ad un lavoro in sinergia siamo pronti per affrontare al meglio questi impegni, fino agli Europei e ai Mondiali Lifesaving rispettivamente dal 17 al 30 settembre 2019 e dal 14 settembre al 3 ottobre 2020”.

“Con la copertura della piscina olimpionica esterna – dice l’assessore allo Sport del Comune di Riccione, Stefano Caldari - diamo la possibilità agli appassionati dell’acqua di praticare le discipline sportive tutto l’anno e al contempo di essere pronti ed attrezzati sul piano della accoglienza per i grandi eventi legati al nuoto, quest’anno e nel 2020. La nuova struttura è un ottimo esempio del raccordo intrapreso dall’amministrazione con la Polisportiva Comunale, il consorzio Riccione Sport e il mondo dell’associazionismo sportivo che, in maniera sinergica, ha lavorato in vista di un doppio obiettivo: rendere agibile ad un pubblico sempre più ampio la struttura e soddisfare le esigenze della Federazione Italiana del Nuoto in vista delle prossime grandi manifestazioni. Dopo la copertura della piscina esterna, il prossimo intervento sarà l’ampliamento del piano vasca interno così da essere sempre più protagonisti come Città dello Sport”.


La piscina olimpionica esterna dello stadio del Nuoto di Riccione avrà la copertura, iniziati i lavori - Foto 1