Mercoled 17 Luglio08:01:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Più piste ciclabili, Misano adotta il Piano della Mobilità Sostenibile

In campo le azioni per migliorare la qualità dell'aria, tra le azioni anche aree pedonali e car free

Attualità Misano Adriatico | 11:39 - 19 Febbraio 2019 Biciclette a Misano Biciclette a Misano.

Adottata dalla Giunta la valutazione di sostenibilità ambientale del Piano della Mobilità Sostenibile del Comune di Misano.
La redazione del Pums è stata possibile grazie ai finanziamenti ricevuti attraverso il Progetto Mobilitas del Programma Med dell’Unione Europea, per mezzo del quale sono anche state acquistate le 20 nuove biciclette del bike sharing (più 2 elettriche per gli uffici comunali) e sistemate  5 rastrelliere.
Lo studio  fornisce una fotografia dello stato di fatto e delle azioni di miglioramento che verranno attuate di qui al 2028 sul fronte della mobilità sostenibile. Azioni che derivano anche dalle indicazioni scaturite dal processo partecipativo sui Beni Comuni svolto nel 2017 che ha coinvolto cittadini, scuole e associazioni.
Tra le azioni proposte dallo studio, la realizzazione di ulteriori piste ciclo pedonali, “zone 30”, aree pedonali e aree car free. Tutte queste azioni porteranno ad incrementare la mobilità sostenibile e a diminuire i km*vettura percorsi con l’auto, con evidenti benefici per la salute delle persone e dell’ambiente.
Ad oggi è stato calcolato che vengono percorsi a Misano circa 470.000 km con veicoli, mentre in futuro si scenderà a 440.000 km, con una diminuzione di oltre il 6% delle emissioni della CO2, dell’ Nox (gli ossidi di azoto) e del PM10.  Diminuiranno i consumi espressi in TEP (tonnellate di petrolio equivalenti) che passeranno da 29,6 a 27,6. Le emissioni di CO2 da 79,2 T/g a 74 T/g; l’Nox passerà da 122,0 kg/g a 113,8; ed infine da 7,7 Kg/g a 7,1 kg/g. Il tutto senza considerare il tendenziale miglioramento dovuto allo svecchiamento del parco auto e ai nuovi migliori livelli di emissioni delle nuove auto. In particolare la percorrenza sulle strade lungo costa diminuirà del 14%.
Altri risultati importanti si otterranno dal miglioramento e dall’efficientamento del trasporto pubblico  conseguente all’integrazione delle linee litoranee da Cattolica e di quelle dalla Valconca con il  TRC (Metromare), che si prevede incrementi del 20% la quota degli utilizzatori del trasporto pubblico locale.
Mentre con l’implementazione delle “zone 30” e delle aree di pedonalizzazione si mira ad ottenere fino ad un più 35% dell’uso della bicicletta e della pedonalità.
Per quanto riguarda le piste ciclabili, sollecitate dal Piano Regionale della qualità dell’Aria, Misano ha già raggiunto l’obiettivo fissato in un 1,5 metri per abitante ma in programma sono previsti altri interventi per  raggiungere l’obiettivo di 2,35 metri per abitante.
“Questo quadro migliorativo – dichiara il Sindaco Stefano Giannini – contribuisce a rendere Misano un luogo con un alta qualità dell’aria e della vita, considerando che queste azioni si sposano con quanto abbiamo già fatto e continuiamo a fare in materia di energia sostenibile. Inoltre più piste ciclabili, più ZTL e zone pedonali contribuiscono a diminuire gli incidenti ed aumentare la sicurezza di ciascuno di noi”.