Venerd́ 19 Aprile08:01:32
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Cenare sospesi nel vuoto a 50 metri di altezza, a breve aperte le prenotazioni

L'iniziativa a Cattolica, sulla sabbia della Sunset Beach Arena

Attualità Cattolica | 12:25 - 16 Febbraio 2019 Dinner in the sky, il ristorante sospeso nell'aria Dinner in the sky, il ristorante sospeso nell'aria.

Procede spedita la macchina organizzativa che porterà a Cattolica l’emozione di cenare sospesi fra le nuvole tra il prossimo 20 aprile ed il 5 maggio. La Regina ospiterà, infatti, la prima tappa del tour italiano “Dinner in the sky”, marchio ideato da David Ghysels e conosciuto in più di 75 paesi in tutto il mondo. Da qualche giorno è online il sito dedicato all’appuntamento (dinnerinthesky.it) ed a breve apriranno le prenotazioni. Gli organizzatori non si sbilanciano, ma sono già al lavoro per portare grandi chef stellati e vip tra gli ospiti. L’assessore al Turismo Nicoletta Olivieri non nasconde il suo entusiasmo per questa iniziativa che ha già attirato l’attenzione di molti. “La bellezza del nostro litorale – spiega - sarà sicuramente valorizzata dalla suggestione di questo evento. Sulla sabbia della nostra Sunset Beach Arena sarà posizionata la gru che condurrà ai 50 metri d’altezza. Se penso che prima di noi ad ospitare questa emozione sono state città come Parigi, Las Vegas, Montreal, Kuala Lumpur, Montecarlo, Dubai, non potevamo non accogliere a braccia aperte il progetto Dinner in the sky perché siamo più che convinti che Cattolica otterrà una grande ricaduta dal punto di vista dell’immagine”. In quel periodo è prevista anche l’annuale Festa dei Fiori, e con le festività di 25 aprile e 1 maggio Cattolica sarà una città viva e capace di attrarre numerosi turisti.

Dinner in the Sky è una struttura sostenuta da una gru, che può ospitare 22 persone intorno al tavolo e uno staff di 4 persone al suo centro: uno chef, due camerieri e un tecnico. Anche se il brivido di stare sospesi in aria è alto, l’eccitante cena risponde a tutti i criteri di sicurezza: i clienti vengono allacciati ai sedili, in stile Formula1, e seguiti da personale formato e specializzato. “Voglio esprimere la mia gratitudine al Comune di Cattolica per aver accolto questo progetto – aveva detto Stefano Burotti, concessionario esclusivo per Dinner in the Sky per l’Italia - e per essersi adoperata per avere questa prima data ufficiale italiana che proseguirà con un tour in tutta la Penisola in città come Torino, Roma, Verona ed al Lago di Garda. Tante altre date si aggiungeranno prossimamente”. “Siamo tutti impazienti – conclude l’Assessore Olivieri - di poter dare il via a questa iniziativa. Alzeremo i calici tra le nuvole, consapevoli che da iniziative simili, di tale portata, la nostra comunità non possa che beneficiarne e l’immagine di destinazione turistica di Cattolica uscirne rafforzata perché proiettata al di fuori dei confini nazionali”.