Venerd́ 24 Maggio10:04:24
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Perseguitano due avvocati riminesi, vogliono soldi: indagati padre e figlia

I clienti non potranno avvicinarsi oltre 500 metri all'abitazione e allo studio delle vittime

Cronaca Rimini | 18:49 - 14 Febbraio 2019 Avvocato in Tribunale, foto di repertorio Avvocato in Tribunale, foto di repertorio.

Hanno perseguitato per mesi i due avvocati che li avevano rappresentati in una causa per ottenere un risarcimento. Padre e figlia, 79 e 46 anni, sono finiti indagati per atti persecutori e minacce nei confronti di due legali riminesi. Non contenti della cifra ottenuta, hanno scritto ripetutamente insulti sui muri esterni dell'ufficio degli avvocati, e li hanno aggrediti fisicamente con continue richieste di soldi. Denunciati dalle vittime e indagati per stalking, non potranno avvicinarsi oltre i 500 metri all'abitazione e allo studio delle vittime. Il provvedimento è stato emesso dal gip Vinicio Cantarini su richiesta del pm Davide Ercolani e notificato ai due indagati, difesi dall'avvocato Piero Venturi, dai carabinieri di Rimini.