Giovedý 25 Aprile06:51:20
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Calcio RSM, La Fiorita ad un passo dai playoff: sfida il Pennarossa. Il Domagnano affronta il Tre Fiori

Si giocano anche Libertas-Folgore, Fiorentino-Murata, San Giovanni-Juvenes/Dogana

Sport Repubblica San Marino | 14:30 - 14 Febbraio 2019 Mirco Vassallo attaccante del Tre Fiori (foto dalla pagina Facebook del Tre Fiori F.C.) Mirco Vassallo attaccante del Tre Fiori (foto dalla pagina Facebook del Tre Fiori F.C.).

Dall’alto delle sue otto vittorie su otto, La Fiorita ha ormai trasformato la missione dell’accesso ai play-off in un semplice countdown, che potrebbe esaurirsi già domenica prossima qualora i gialloblù dovessero superare anche l’ostacolo Pennarossa, attualmente assestato proprio a ridosso del confine che delimita la zona nobile del girone. In realtà anche un pareggio e una sconfitta - quest'ultima combinata con un risultato "amico" proveniente dal campo in cui sarà impegnato il Murata - potrebbero qualificare con cinque giornate di anticipo la squadra di Montegiardino, che tuttavia difficilmente scenderà in campo con un’idea diversa da quella di prolungare ulteriormente la striscia perfetta condotta finora.

Proveranno a rovinare i piani avversari i rossoblù di Chiesanuova, la scorsa settimana piegati dal Tre Fiori ma ancora a braccetto con il Murata davanti al fanalino Domagnano. Quest’ultimo, festeggiato il primo successo nel Q1 a spese del Murata, ha ora bisogno di trovare continuità per dare corpo ai propri piani di risalita. E il Tre Fiori, secondo in classifica e prossimo avversario della squadra di Protti, costituisce certo un esame probante per capire se il successo sul Murata abbia effettivamente sanato i problemi che i giallorossi avevano palesato fino a quel momento.

Tre Fiori che in classifica vede ormai con il binocolo la capolista Fiorita e che anzi deve stare attento al Fiorentino, formazione rivelatasi fino ad ora quantomai solida. La banda di Campo, infatti, non ha mai perso nel Q1 se non nell’incrocio con la schiacciasassi Fiorita, ma adesso, dopo tre pareggi consecutivi, ha bisogno di una vittoria per continuare a tenere nel mirino la seconda posizione. L’avversario di giornata dei rossoblù sarà il Murata, proveniente da tre sconfitte consecutive e che quindi ha estremo bisogno di ritrovare il successo per ridare slancio alle proprie ambizioni play-off.

Anche la Folgore manca all’appuntamento con la vittoria da qualche giornata, e dopo aver subìto il sorpasso da parte della Libertas proverà a rendere pan per focaccia ai granata sfruttando proprio il confronto diretto, che andrà in scena a Montecchio. Dal canto suo, la squadra di Metalli non guarda soltanto alle proprie spalle ma anche davanti, dove il Fiorentino, terzo, continua ad avvalersi di un vantaggio molto risicato – appena un punto - nei confronti della formazione di Borgo Maggiore, iscritta a quel gruppetto di squadre alle spalle della coppia di testa nel quale le distanze al momento sono davvero minime, e quindi quantomai labili.

Ma il programma del fine settimana sarà aperto dagli incontri del Q2. Anche qui abbiamo una capolista autrice di un percorso perfetto. La conquista dell’ottavo successo su otto, per il Tre Penne, passerà dal confronto con la Virtus, fanalino del girone e reduce dal primo punto conquistato dall’inizio della Seconda Fase. E chissà che questo risultato non abbia dato ai neroverdi quell’iniezione di adrenalina utile per affrontare una sfida che al momento, classifica alla mano, si configura per loro come una montagna estremamente dura da scalare.

Alle spalle della capolista, una Juvenes-Dogana piuttosto distante dalla vetta ma in striscia positiva da quattro gare, l’ultima delle quali vinta contro i “cugini” e diretti concorrenti del Cosmos. Ad attendere i biancorossoazzurri di Mancini, sabato, il San Giovanni, proveniente dal pareggio a reti bianche con la Virtus e a caccia di un successo che manca dalla prima giornata, anche in quel caso contro i neroverdi di Acquaviva.

Juvenes che in caso di vittoria potrebbe gonfiare ulteriormente il proprio vantaggio sulle dirette concorrenti, Cosmos e Faetano. Il primo, questa settimana, non avrà la possibilità di dire la propria in quanto fermo per il turno di riposo. Il secondo, invece, a riposo lo è stato nello scorso turno e sabato giocherà la sua prima gara nel girone di ritorno incrociando gli scarpini con il Cailungo, all’andata superato 3-2 e attualmente in ritardo di quattro lunghezze rispetto alla squadra allenata da Fabbri.