Venerd́ 18 Ottobre04:24:49
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Perticara, dal 28 marzo chiusa la filiale Ubi Banca. Sindaco: "Ci rivolgeremo ad altri Istituti"

I cittadini dovranno scendere a Novafeltria, aumentando peraltro le code agli sportelli

Attualità Novafeltria | 18:12 - 13 Febbraio 2019 Insegna generica Ubi Banca Insegna generica Ubi Banca.

La filiale di Ubi Banca di Perticara sarà chiusa dal 28 marzo 2019. Da qualche mese si vociferava su una possibile chiusura entro fine 2018, ma, successivamente, il dialogo aperto tra l'amministrazione comunale di Novafeltria e i vertici di Ubi Banca sembrava potesse portare al lieto fine per la comunità di Perticara. Non è stato così. Rimarrà in funzione lo sportello bancomat, ma per il resto i cittadini di Perticara dovranno scendere a Novafeltria, aumentando peraltro le code agli sportelli. L'amministrazione comunale di Novafeltria, per voce del sindaco Stefano Zanchini, si sta adoperando presso altri istituti bancari per poter "ripristinare un servizio fondamentale per l'intera comunità". Di seguito la nota.

Con profondo rammarico si apprende dalla Direzione UBI Banca SpA, che la filiale di Perticara verrà definitivamente chiusa dal 28 marzo 2019 e che, per effetto della detta chiusura, permarrà in funzione unicamente lo sportello Bancomat.

A seguito delle intercorse sessioni di incontro e confronto, auspicavamo che, anche in virtù dei pregressi rapporti di fiducia, instauratisi con la locale comunità e consolidatisi nel tempo, l’Istituto Bancario mantenesse l’attuale organizzazione di ricevimento dei clienti, sia pure con riduzione dei giorni e degli orari di apertura.

Spiace, invece, constatare, che le aspettative siano state disattese, poiché i  nostri interlocutori hanno ritenuto prevalente, nel caso di specie, il perseguimento di dinamiche finanziarie di razionalizzazione e centralizzazione. 

La privazione subita, arrecherà notevole pregiudizio ai nostri territori ed, inevitabilmente, la popolazione si vedrà costretta a recarsi altrove, così sopportando ulteriori disagi.  

Alla luce di quanto accaduto, questa amministrazione non esiterà a rivolgersi ad altri Istituti Bancari, confidando nella possibilità di recuperare e ripristinare un servizio fondamentale per l’intera comunità.