Sabato 07 Dicembre11:14:19
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

FOTO Rimini Feralpi 1-3, mister Martini: 'Giocato alla pari, ci vuole subito la reazione'

Arlotti: 'Guai fermarci a pensare, con l'Imolese è vitale'. L'ex Mattia Marchi: 'Non potevo esultare al Neri'

ASCOLTA L'AUDIO
Sport Rimini | 23:48 - 12 Febbraio 2019 Un intervento di testa di Valerio Nava in anticipo su Scarsella davanti al portiere Giacomo Nava Un intervento di testa di Valerio Nava in anticipo su Scarsella davanti al portiere Giacomo Nava.

Cade l'imbattibilità del Romeo Neri e il Rimini, in virtù dei risultati delle dirette rivali, si trova più che mai invischiato nella lotta per la retrocessione. Il tecnico Marco Martini commenta: “Il primo tempo è stato buono, nel secondo ci siamo un po' allungati e il Feralpi ha avuto l'abilità di portare gli episodi dalla sua parte: ha piazzato l'uno-due, no abbiamo reagito e riaperto il match, ma non ce l'abbiamo fatta. Alla squadra non ho nulla da rimproverare. Oggi in campo c'erano sei under, eppure abbiamo giocato alla pari di una corazzata infarcita di over, reduce da quattro vittorie di fila. Abbiamo dato tutto. Dobbiamo essere più bravi a portare gli episodi dalla nostra parte. Come ? Lavorando sodo. Ora si gioca subito, sabato, il derby con l'Imolese. Perdere fa male, tanto più in casa, dobbiamo essere forti e bravi nel reagire”.

La prova di Kalombo? (foto 1 della gallery)

“Ha giocato una buina partita, mi è piaciuto”.

L'attaccante Scott Arlotti (foto 2 della gallery), che ha fatto il primo allenamento lunedì, dice: “La partita con l'Imola è importantissima, non possiamo fermarci a pensare. Sono certo che sabato faremo una grande gara. Purtroppo sotto porta ci manca la giusta freddezza, ma sono certo che i gol arriveranno”.

Il tecnico della Feralpi Domenico Toscano è raggiante: “Da 16 mesi il Neri era inviolato, in casa il Rimini ha costruito il suo campionato e vincere qui è importante. Questa è una vittoria pesante perché ci dà ancora più consapevolezza nei nostri mezzi. Nel momento difficile non ci siamo disuniti, nel secondo tempo siamo cresciuti, abbiamo attaccato, creato situazioni di pericolo, conquistato angoli. Bene così”.

Mattia Marchi, riminese doc, prodotto del vivaio biancorosso, ha segnato la terza rete della Feralpi. Una gol di forza, una bella rete. “Per me è la seconda marcatura della stagione in campionato ed entrambe le reti le ho segnate alla mia ex squadra – commenta – all'andata e ora al ritorno. Per la gioia avrei voluto fare tre giri di campo, ma esultare platealmente non sarebbe stato giusto nei confronti dei tifosi, dei colori biancorossi con cui sono cresciuto ed esordito. Ho gioito dentro di me. Tra l'altro è la prima volta che affrontavo il Rimini da ex”. Descrive così la rete: “Dopo un contrasto la palla è rimasta lì, l'ho buttata in avanti cercando di prendere posizione, poi mi sono accorto che potevo andare in porta e ho tirato dritto resistendo alla carica del difensore. Nava è stato bravo a chiudere lo specchio della porta, ma ho trovato l'angolo giusto”. 

ste.fe.

ASCOLTA L'AUDIO