Sabato 23 Marzo14:45:45
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Basket Promozione, i Tigers ruggiscono anche a Forlimpopoli. Qundicesimo successo

Pur rimaneggiato il RoseCrown è corsaro: consolidato il primato

Sport VillaVerucchio | 16:32 - 12 Febbraio 2019 Quindicesima vittoria per i Villanova Tigers Quindicesima vittoria per i Villanova Tigers.

Importante vittoria per i Rose & Crown Villanova Tigers che sbancano il PalaSport Picci di Forlimpopoli conquistando la quindicesima vittoria (su 17 gare) contro un’ottima Libertas Green Forlì. Grande prova di squadra dei Tigers, avanti per quasi tutto il match, e capaci di strappare il referto rosa col punteggio di 59-63.

Il primo problema per il Villanova è il roster. Coach Rustignoli (per lui è più di un derby, sfida i compaesani e molti sono stati compagni di squadra e giocatori allenati) deve fare i conti con le contemporanee assenze di Ambrassa, Buo (per concomitante impegno con l’U18), Bollini e Michele Rossi (infortunati). In panca siede Roberto Fabbri, lungo classe 2003!

All’avvio sono i padroni di casa a fare la partita: 8-2. Giordani e Panzeri (assist e due bombe) tengono però vivo il Rose&Crown, il libero di T. Guiducci regala ai Tigers il primo vantaggio, con il 2+1 di Serpieri che vale il 12-19 in chiusura di periodo.

Secondo quarto, lo spartito non cambia: Libertas Green comanda sotto le plance e il playmaker Pinza semina il panico in area. Parziale 10-3 e risultato in parità 22-22 a 6’04 dall’intervallo lungo. I neroverdi non perdono la testa, F. Guiducci aumenta i giri del motore Tigers e 3 punti di Di Giacomo, Saccani, T. Guiducci e A. Rossi sono i mattoncini che regalano il massimo vantaggio: 26-34.

Al rientro dagli spogliatoi, Libertas Green prova a ricucire. La partita è maschia, i contatti decisi e frequenti. Serpieri da sotto tiene a distanza i padroni di casa, Bronzetti è lucido dalla linea della carità e Panzeri sfrutta nel miglior modo 3 liberi, ma il match resta aperto: 42-48.

L’inizio dell’ultimo quarto segna l’arrembaggio della Libertas che risale 51-52. Ma quando l’inerzia sembra tutta nelle mani di Forlì, i Tigers erigono nuovamente una grande difesa, Semprini segna punti preziosi e Di Giacomo si erge a protagonista: prima una rubata capitalizzata in 2 punti, poi uno sfondamento preso dal play Pinza, infine rimbalzo su errore di Saccani tramutato nel canestro del 54-60 a 1’03. La Libertas ci prova col fallo sistematico ma la mira stavolta è migliore e la tripla di Gnini serve solo a fissare il punteggio: 59-63.

“Sono molto soddisfatto della gara, alla quale siamo arrivati in condizioni difficili: oltre alle numerose assenze, si è aggiunto all’ultimo momento anche Michele Rossi. – racconta coach Valerio Rustignoli – Siamo stati costretti a rotazioni cortissime su un campo difficile, di fronte ad un avversario di valore (anche loro con due assenze importanti) e di in striscia positiva”.
17 partite, 15 vittorie e primato solitario. “Questa è una vittoria del collettivo: ognuno dei 10 scesi in campo ha portato un fondamentale mattoncino per la costruzione finale della vittoria. Abbiamo tanti giocatori che possono entrare in campo e incidere sulla gara. Errori ne facciamo ancora tanti, ma possiamo e dobbiamo migliorare. L’occasione è già venerdì 15 febbraio, quando faremo visita a Riccione. Mancherà ancora Ambrassa e F. Guiducci, speriamo di recuperare M. Rossi. Riccione non è in un buon momento e per questo è ancora più pericoloso. Occorre andare nella Perla Verde con la faccia giusta per portate a casa 2 punti fondamentali per la corsa al vertice”.

IL TABELLINO

Libertas Green Forlì - Rose & Crown Villanova Tigers 59-63

Libertas Green: Gnini, Bourkadi, Gavelli, Dal Seno, Morabito, Vittori ne, Ricci, Calboli, Pinza, Palazzi, Graziani ne, Brunetti N. All. Lapenta
Tigers: Bronzetti , Giordani 5, Panzeri 3, Rossi M., Guiducci F., Semprini , Rossi A., Serpieri 7, Saccani, R. Fabbri. All. Rustignoli.
Arbitri: Monti e De Pasquale.
PARZIALI: 12-19; 26-34; 42-48