Mercoled 17 Luglio10:05:16
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Regione, dati Istat turismo, un anno da incorniciare, spicca Riccione

Assessore Caldari: "Non è il più o la virgola a interessarci, ma la qualità dei numeri"

Turismo Riccione | 16:20 - 12 Febbraio 2019 Lungomare Riccione Lungomare Riccione.

Secondo i dati diffusi dalla Regione, l’attività turistica del 2018 si chiude con un bilancio pienamente positivo. Un anno record, si legge in un comunicato, dove spicca il dato di Riccione, la città che nel 2018 ha registrato le migliori performance su scala provinciale. +4,3% negli arrivi italiani e +7,4% in quelli stranieri per una variazione complessiva del +4,7%. I pernottamenti mostrano +1,8% per gli italiani e +4,1% per gli stranieri per un rialzo complessivo del +2,2%. I dati riempiono ovviamente di soddisfazione l’assessore al Turismo Stefano Caldari secondo cui si tratta di  “un grande risultato che ci spinge a intraprendere turisticamente quel percorso virtuoso che in tanti, da tanto tempo, chiedevano di imboccare.

Restringendo il campo risulta splendido il mese di dicembre con +8,8% negli arrivi e +11,4% per i pernottamenti rispetto al 2017 ad ulteriore conferma che la proposta natalizia, partita nel mese di novembre, il segmento congressuale e il mare d’inverno, hanno ottenuto risultati straordinari e bucato il gradimento dei nostri ospiti. Abbiamo inventato un prodotto turistico come il Natale e Capodanno e i numeri impressionanti di dicembre lo dimostrano. Sappiamo lavorare tutto l’anno e il grande sforzo viene riconosciuto e apprezzato dai nostri turisti.

Come abbiamo sempre dichiarato non è il più o la virgola a interessarci, ma la qualità dei numeri.
Il nostro focus è da subito sempre stato quello di dare nuova identità a una città che ha sempre fatto dell’innovazione e della qualità il suo punto di forza.
É un grande lavoro di squadra – conclude Caldari - possibile solo grazie ai nostri operatori privati, che sanno leggere le nostre scelte in maniera esemplare e farle proprie mettendosi in gioco in prima persona”.