Marted 22 Ottobre14:49:00
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Litiga con la convivente, 31enne sammarinese le punta la pistola in faccia. Arrestato

Intervento della polizia di Rimini domenica sera per una lite in casa, la donna si è rivolta ai militari

Cronaca Rimini | 14:08 - 11 Febbraio 2019 Punta la pistola contro la convivente, foto di repertorio Punta la pistola contro la convivente, foto di repertorio.

Momenti di paura per una 37enne ungherese, residente in vicolo San Giovanni a Rimini, minacciata dal proprio convivente armato di pistola. L'allarme è scattato alle 19.30 di domenica, con le chiamate dei vicini alla Questura, a causa delle grida di aiuto della donna, dal terrazzo della propria abitazione. La Polizia, giunta sul posto, ha intimato al convivente, un 31enne di San Marino, di uscire dall'appartamento con le mani in alto. La 37enne, spaventata e con ecchimosi alle braccia e alle gambe, ha riferito di essere stata minacciata con la pistola, nel culmine di un litigio sorto per motivi legati alla loro relazione sentimentale. Gli agenti hanno perquisito l'abitazione rinvenendo due cartucce calibro 7.65 mm, una pistola nascosta all'esterno della finestra della camera da letto e un caricatore. La pistola nella fattispecie è risultata perfetta riproduzione dell'originale, una Zastava calibro 7.65, priva del tappo rosso, ma modificata per sparare proiettili veri. Il 31enne è stato così arrestato per detenzione di armi clandestine e denunciato per detenzione abusiva di munizioni e minacce aggravate.