Mercoled 19 Giugno15:06:18
Android
 | 
iOs
 | 
Mobile

Il Piccolo Principe arriva a Cattolica, in scena Catherine Spaak

Venerdì 15 al Teatro della Regina in versione poema musicale

Eventi Cattolica | 10:40 - 11 Febbraio 2019 Catherine Spaak Catherine Spaak.

Un libro per i ragazzi. Un libro per gli adulti perché non dimentichino mai di essere stati bambini: Il piccolo principe di Antoine de Saint-Exupéry ha attraversato culture e generazioni e ora rivive al Teatro della Regina di Cattolica in forma di poema musicale. L’appuntamento è per venerdì 15 febbraio (ore 21,15), affidato alla voce di Catherine Spaak, accompagnata da Massimo Mercelli al flauto e da

Corrado De Bernart al pianoforte. Un capolavoro letterario tradotto in musica da compositori contemporanei fra i più noti e amati, con le partiture di Bacalov, Glass, Nyman e alcune celebberime composizioni di Satie.

Antoine de Saint-Exupéry, scomparso nel 1944 sul suo aeroplano da guerra nel mezzo del mediterraneo, seppe affrontare uno dei periodi più bui della storia europea, riducendo alla più pura gemma letteraria un’umanità travolta dal conflitto, vicina a smarrire se stessa di fronte al baratro della guerra. Le petit prince, pubblicato la prima volta nel 1943, tradotto in più di centottanta lingue, stampato in oltre cinquanta milioni di copie in tutto il mondo, riparte dalle origini, dall’infanzia, da quel seme sepolto sotto la cenere dei bombardamenti e della violenza. È un racconto senza tempo e senza età per tutti coloro che credono nei rapporti semplici e veri, capaci di ingenuità, di lasciarsi sorprendere dalle piccole cose e di abbandonarsi alla fantasia. La voce di Catherine Spaak legge il romanzo come una fiaba della sera, seguendo le piccole orme del Principe sui pentagrammi per flauto e pianoforte. Un viaggio fra le stelle di un universo visto attraverso gli occhi di un bambino, ma nello stesso tempo un racconto che allude con profondità e saggezza a universi perduti, all’incapacità degli adulti di confidare nei sensi, nei sentimenti, nell’intuizione. Una fiaba sul potere dell’immaginazione, e sullo smarrimento dell’età adulta nell’affrontare il mistero della vita, un concerto da seguire fra il sogno e la realtà, cercando, ad occhi socchiusi, di ascoltare: “Questo è il mio segreto. È veramente semplice. Si vede bene solo con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.”

CATHERINE SPAAK. Nata a Parigi, proviene da un'illustre famiglia belga, che annovera fra i suoi membri anche eminenti uomini politici ed artisti. Trasferitasi in Italia nel 1960, ha girato come protagonista più di 120 film, ottenendo la Targa d'Oro ai David di Donatello nel ‘64, e lavorando con grandi registi come Monicelli, Risi, Comencini, Steno, Lattuada, Bolognini, Damiani, Argento, Ferreri, Fondato e Squitieri. Il suo debutto avviene con I dolci inganni diretto da Alberto Lattuada nel 1960. Giornalista dal 1970, per testate quali Corriere della sera, Amica, Marie Claire, TV Sorrisi e Canzoni, è anche autrice, conduttrice e scrittrice.

MASSIMO MERCELLI è forse il flautista al mondo che vanta le più importanti dediche e collaborazioni con i maggiori compositori: hanno scritto per lui o ha eseguito le prime assolute di personalità del calibro di Penderecki, Gubaidulina, Glass, Nyman, Bacalov, Morricone, Sollima. Allievo di Maxence Larrieu ed André Jaunet, Massimo Mercelli suona regolarmente nelle maggiori sedi concertistiche del mondo. Nell’ottobre 2017 è stato l’unico italiano del pool di direttori trai più noti d’Europa invitati dal Ministro della Cultura della Repubblica Popolare Cinese a partecipare a un viaggio in Cina per approfondire la conoscenza sulle maggiori realtà culturali cinesi.  È stato due volte premiato dal commissario europeo per la cultura Jan Figel e dal vice ministro alla cultura francese (Praga, Università e Parigi, Centre Pompidou).

CORRADO DE BERNART si è diplomato in pianoforte al Conservatorio di Musica di Stato “Tito Schipa” di Lecce e in clavicembalo al Conservatorio di Musica di Stato “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida di Paola Bernardi e si è perfezionato con Sergio Perticaroli e Charles Rosen per il pianoforte e con Gordon Murray per il clavicembalo. Nel 1992 ha conseguito brillantemente come pianista il Diploma di Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Svolge attività concertistica come solista, in duo e in varie formazioni cameristiche. Dal 1981 è docente di pianoforte nei Conservatori di Musica di Stato ed attualmente è titolare presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce.

Per informazioni contattare il numero 0541/966778 o il numero 0541/966636 attivo negli orari di biglietteria. Inizio spettacoli ore 21.15. Per ulteriori informazioni: www.teatrodellaregina.it    facebook.com/teatrodellaregina